I migliori fondotinta secondo gli esperti

Il fondotinta è un fluido cremoso da applicare uniformemente sul viso in modo da rendere omogenea la pelle prima al trucco.
Quanto al suo corretto utilizzo sarebbe opportuno conoscere alcune cose.
Ed è di tutte queste cose, e di quelli che sono i "migliori" fondotinta che ora parleremo.

I fondotinta sono dei cosmetici la cui principale funzione è quella di valorizzare il viso e di coprire alcuni tipi di imperfezioni creando una vera e propria seconda pelle, quindi di uniformare l’aspetto visivo dell’epidermide. Grazie ai pigmenti colorati che contengono, fanno acquisire all’incarnato del viso un colorito omogeneo, sano e luminoso, e  minimizzano le piccole imperfezioni cutanee.

Da quelli con effetto naturale, a quelli più strutturati ed importanti, i fondotinta sono indispensabile per qualsiasi make-up. La parola fondo-tinta (in inglese “foundation”, vale a dire fondamenta) significa che costituisce la base imprescindibile di un’articolata successiva “impalcatura”. Il fondotinta infatti uniforma il colore della carnagione, cancella le imperfezioni, e neutralizza le eventuali discromie cutanee come le iperpigmentazioni ed i rossori.

Ma non solo: grazie all’azione omogeneizzante che ha sulla nostra pelle, permette di modificare i volumi del viso grazie ad una giustapposizione di chiaro-scuri: in gergo contouring, ma anche sculpting o sharing. Il fondotinta può comunque essere considerato un vero e proprio trattamento di bellezza della pelle, in quanto può anche avere un’azione protettiva: i prodotti più moderni  contengono infatti dei filtri che proteggono dalle radiazioni solari, e prevengono il foto-invecchiamento della pelle. Anche gli stessi pigmenti in esso contenuti – che sono poi quegli stessi che determinano la colorazione finale dei fondotinta – possono rappresentare uno schermo protettivo molto basso. Le nuove formulazioni sempre più tecnologiche dei fondotinta, costituiscono inoltre dei veri e propri trattamenti per la pelle, perché contengono dei principi attivi, idratanti, nutritivi, ed anti-età, come il retinolo e le vitamine A, C ed E.

Attraverso questa breve guida cercheremo:

  • di proporti una selezione dei migliori fondotinta in commercio,
  • di illustrare in dettaglio le principali funzioni e tipologie di questo tipo di cosmetico,
  • di spiegare come scegliere quello giusto in relazione alle nostre esigenze.
Migliori fondotinta in commercio

Selezione dei migliori fondotinta in commercio

Segue una selezione di fondotinta acquistabili direttamente online che ci paiono particolarmente interessanti.

**Facefinity di Max Factor

**Fondotinta Facefinity di Max Factor X

fondotinta

Il fondotinta Facefinity di Max Factor è un cosmetico “tre in uno”:

  • ha la tenuta di un primer, quindi crea una base omogenea per il make up;
  • ha la coprenza di un correttore, quindi corregge le imperfezioni donando alla pelle un aspetto perfetto;
  • ha la finitura long-lasting di un fondotinta liquido, con in più un fattore di protezione dai raggi UV pari a 20.

Lo si applica senza fatica: con le dita o con la spugnetta a seconda del grado di coerenza desiderato.

Non unge e non lascia tracce, opacizzando la zona a T del viso per un effetto vellutato finale.

La texture è molto naturale, su ogni tipo di incarnato, e l’effetto maschera è solo un lontano ricordo.

**Matte Mousse di Maybelline

**Fondotinta opacizzante Matte Mousse di Maybelline

fondotinta maybelline

Il fondotinta opacizzante Matte Mousse di Maybelline è il cosmetico perfetto per avere una copertura impeccabile e traspirante.

E’ ideale per pelli da miste a grasse.

Protegge la pelle grazie al filtro UV con SPF18.

La sua innovativa mousse micro-areata è estremamente soffice al tocco, e la sua formulazione aiuta a rendere l’incarnato matt,

Allo stesso tempo dona una piacevole sensazione di leggerezza sulla pelle.

Facile da applicare ed estremamente versatile: a seconda del risultato che si desidera, si possono infatti usare dita, una spugnetta o un pennello, in base al grado di coprenza ricercato.

La sua consistenza leggera di mousse micro-areata, lo rende ideale per le pelli miste con una tendenza al grasso.

**Minerals True Match di l’Oreal Paris

**Fondotinta Minerals True Match di l’Oreal Paris

fondotinta l oreal paris true match

L’Oreal Paris Minerals True Match è un fondotinta minerale in polvere, che ha la particolare caratteristica di applicarsi con estrema facilità, regalando in poche passate un incarnato omogeneo.

Privo di talco, di siliconi e di additivi, è ben tollerato da tutti i tipi di pelle, soprattutto da chi ha problemi di acne o cuperose.

Minimizza le rughe pur avendo una coprenza media, e grazie ai minerali contenuti nella sua formulazione, dona luminosità al viso.

Applicato col pennello tipo kabuki contenuto nella confezione, dà una coprenza leggera e molto naturale.

Se questo pennello viene inumidito, preferibilmente con dell’acqua minerale, il risultato è quello di una profonda idratazione per pelli particolarmente secche.

**Forever Undercover 24H Full Coverage di Dior

**Forever Undercover 24H Full Coverage di Dior

Dior-Fondotinta Forever-Undercove

Il fondotinta Dior Forever Undercover 24H Full Coverage è stato concepito per fornitre una copertura e una correzione completa delle imperferfezioni del viso per un periodo di 24 ore.

**MAC Cosmetics Full Coverage Foundation

**Fondotinta Forever Undercover 24H Full Coverage di Dior

**MAC Cosmetics Full Coverage Foundation

Questo fondotinta emoliente della MAC è stato appositamente studitato per donare una copertura totale opaca. Ha una tenuta di 12 ore ed ha un ottima resa nelle fotografie. Un prodotto ideale per professioniste della moda, ma non solo.

**Dermablend 3D Correction Fond de Teint di Vichy

**Dermablend 3D Correction Fond de Teint di Vichy

fondotinta Vichy

Un fondotinta per pelli grasse arricchito in acido salicilico ed eperulina in grado di garantire una copertura elevata senza effetto maschera.

Le funzioni del fondotinta

Le diverse funzioni del fondotinta

Come abbiamo visto sopra, la principale funzione del fondotinta è di fornire una base per un trucco uniforme, in modo che il risultato finale del make up sia naturale e trasparente. Oltre che mascherare i rossori ed i pori dilatati, un fondotinta dona al viso un aspetto fresco e riposato, sul quale poi è più semplice andare ad applicare  gli altri prodotti. Ma non solo. Quando viene applicato al di sopra uno strato di crema idratante, può diventare curativo, perché permette ai principi attivi della crema idratante di penetrare in profondità nell’epidermide

Allo stesso tempo un fondotinta protegge la pelle dagli agenti atmosferici, dagli inquinanti, dagli sbalzi termici e dalle alterazioni dovute allo stress.

La scelta del fondotinta migliore, cioè di quello più adatto ad ogni singola persona, dipende dalla copertura che questa vuole ottenere, e dalle particolari caratteristiche / esigenze della pelle del suo viso. Quando lo si sceglie, anche il suo colore va valutato con attenzione, e va messo in rapporto ai diversi tipi di carnagione.

Tipologie e applicazione del fondotinta

Tipologie e applicazione del fondotinta

L’applicazione di un fondotinta è molto semplice. Però richiede anche alcune accortezze: ad ogni modo, con la pratica si può sviluppare una buona manualità.

Innanzitutto, un fondotinta andrebbe applicato su di un viso perfettamente pulito ed idratato, almeno 15 minuti dopo aver steso la crema idratante, in modo da dare il tempo alla crema stessa di venire assorbita ed evitare che si “impasti” col fondotinta.

Quanto alla sua applicazione vera e propria, questa dipende molto dalla tipologia della formulazione del fondotinta che si usa.

Queste tipologie sono sostanzialmente tre: fondotinta liquidi, compatti, minerali.

1) i fondotinta liquidi

Questi tipi sono delle emulsioni di acqua ed olio, con l’aggiunta di pigmenti che creano il colore e la coprenza: colore e coprenza che possono variare in relazione alla particolare marca che decidiamo di acquistare.

Il fondotinta liquido lo si può applicare,

  • con una spugnetta per avere un maggior controllo sulla stesura,
  • con le dita per avere un’effetto finale più naturale,
  • oppure con un pennello per ottenere un risultato uniforme.

2) i fondotinta compatti

I fondotinta compatti si applicano con una spugnetta. Sono densi ed estremamente coprenti.

Li si possono utilizzare,

  • asciutti per ottenere un risultato più soft e trasparente
  • oppure bagnati per accentuarne l’effetto coprente.

3) i fondotinta minerali

Si tratta di agglomerati di pigmenti sotto forma di polveri libere, coprenti e impalpabili.

Li si applicano con un pennello corto, folto e dalla forma arrotondata, che viene comunemente definito kabuki.

Quale che sia la formulazione del fondotinta che si sceglie, per evitare degli accumuli e delle discromie, nella sua applicazione è importante procedere per gradi.

Come scegliere un fondotinta

Come scegliere un fondotinta

1) “tono su tono della pelle”

La regola -fondamentale – per la scelta del fondotinta è una sola: questo va scelto per essere utilizzato “tono su tono della pelle”, o con un tono più chiaro. Il motivo è molto semplice: se si usasse un fondotinta più scuro si scurirebbe anche qualsiasi sottostante imperfezione (macchie, pori dilatati, rughe, linee d’espressione…), ottenendo lo spiacevole effetto di evidenziare l’imperfezione stessa, anziché di mascherarla.

Per testare la tonalità più indicata, è bene che ognuna provi una piccola quantità di fondotinta nella parte interna del polso, perché questa è la parte della pelle che più si avvicina al colore del viso. Quantomeno nel periodo da settembre a maggio, che è poi il periodo in cui il fondotinta andrebbe messo.

Durante il periodo estivo invece, possiamo provare il fondotinta direttamente sul viso; questo perché la melanogenesi si attiva anche semplicemente camminando per strada modificando la pigmentazione della pelle del viso. Per questo, nei mesi in cui si è più esposti al sole, è bene usare dei prodotti più leggeri come ad esempio delle creme colorate.

Una volta scelto il colore più adatto alla propria carnagione, per ottenere dal fondotinta un risultato ancora più naturale, è bene valutare il proprio sottotono di pelle, ovvero il colore base a cui tende la nostra carnagione.

Si tratta più precisamente di quella quella tonalità che è presente sotto il nostro tono di pelle e che non si modifica mai neppure con l’avanzare dell’eta.

2) sottotono di pelle caldo, freddo, neutro

Il sottotono di pelle è di tre tipi (sostanzialmente): caldo, freddo, neutro. A questo riguardo, come indicazione di massima possiamo dire che in generale,

  • chi ha capelli chiari e la carnagione chiara tende ad avere una pelle rosata, quindi ha un sottotono di pelle caldo,
  • mentre le more con una pelle scura hanno un incarnato beige, spesso olivastro, giallo, quindi un sottotono di pellefreddo,
  • per le castane il discorso è leggermente diverso. Il loro sottotono viene definito neutro in quanto può virare all’uno, o all’altro sottotono: al caldo o al freddo.

3) come identificare le “giuste” colorazioni della propria pelle

Un modo d’identificare le “giuste” colorazioni della propria pelle,

  • può essere quello di osservare il colore delle vene all’interno del polso:
  • se queste virano al violaceo/blu, il sottotono di pelle è rosato;
  • mentre se tendono al verde la base del sottotono di pelle è beige-dorata (fredda).
  • Mentre se non riusciamo ad identificare nessuna di queste colorazioni, significa che il sottotono di riferimento è neutro.

In ogni caso, la scelta del tipo di formulazione del fondotinta può sempre essere fatta sulla base del gusto personale. Comunque, sempre in linea di massima, va detto quanto alle

4) le formulazioni dei fondotinta più indicate

  • I fondotinta in polveri e i compatti sono quelli più indicati per chi ha una pelle più grassa, poiché svolgono un’azione regolarizzante del sebo, grazie ai principi attivi idratanti e anti-effetto maschera.
  • I fondotinta fluidi sono invece più adeguati per le pelli sottili e delicate, che non sopporterebbero texture più pesanti.
  • Il fondotinta in crema è invece più adatto alle pelli spesse che tendono ad assorbire velocemente le formulazioni più leggere, e che non tengono il trucco per tutta la giornata.
    • Le creme possono anche svolgere un’azione idratante e sebo-regolatrice.

Si tratta ovviamente di indicazioni di massima, e non di regole fisse.

Qualunque sia la formulazione per cui si opta, è importante “sentirsela” bene addosso in modo da trovarsi a proprio agio, perché lo porteremo addosso per tutto il giorno.

Partendo da questi due fattori  – pigmentazione cutanea e formulazione del fondotinta – vediamo adesso quali sono

5) altre caratteristiche che qualificano i vari fondotinta

L’attuale offerta del mercato è molto ampia  e comprende anche dei prodotti che sono in grado di combinare all’azione coprente principale del fondotinta, anche dei veri trattamenti di bellezza.

Ci sono infatti dei fondotinta che hanno un’azione specifica:

  • i fondotinta idratanti: per garantire un effetto comfort per tutto il giorno;
  • i fondotinta opacizzanti, o con effetto matt: che assorbono l’eccessiva secrezione delle ghiandole sudoripare;
  • i fondotinta anti age: pensati per le pelli più mature, in quanto sono arricchiti con principi attivi idratanti ed emollienti come collagene, acido ialuronico, burro di kartité e vitamina E.
  • i fondotinta coprenti: che sono in grado di nascondere qualunque tipo di imperfezione, dalle macchie al rossore, dall’acne alle cicatrici.
  • i fondotinta illuminanti:  formulati con particelle che riflettono la luce minimizzando le discromie, le piccole rughe e i pori più evidenti, per un incarnato “di cristallo”.

Infine, non dimentichiamo che esistono anche i fondotinta ipoallergenici, per le persone che soffrono di allergie.

Note:

  1. Disponibilità e prezzo aggiornati al: 2019-07-16 at 16:23
  2. Quando effettui un acquisto dopo aver cliccato un link sul sito, potremmo guadagnare una commissione.

Letizia R.
Scrittrice e ricercatrice indipendente. Si occupa di benessere e cosmesi. E' un'esperta di vini.
Hai appena letto: Torna alla pagina principale