Casa

Il trasportino per cane: caratteristiche utili e consigli per la scelta

Vi proponiamo una breve guida ai trasportino per cani, che potrà esservi utile prima di fare un acquisto così importante per il vostro amico a quattro zampe.
Ci auguriamo che, dopo aver letto questa guida, possiate prendere la «giusta» decisione in relazione alle esigenze ed alla personalità del vostro cane.

trasportino cane

Cos’è un trasportino per i cani

Partiamo dall’inizio. Cos’è un trasportino per i cani? Innanzitutto non è la stessa cosa di una gabbia per cani anche se, nei fatti, il loro impiego è molto simile. Anzi, se avete un cane di piccola taglia non c’è quasi nessuna differenza.

Il trasportino viene utilizzato principalmente per viaggiare assieme al vostro amico a quattro zampe.

La maggior parte dei trasportini in commercio, sono progettati per soddisfare le norme fissate dalle compagnie aeree per poter imbarcare il cane insieme a voi (o in un’apposita area dedicata agli animali domestici).

Comunque, aereo o non aereo e di qualsiasi di viaggio si tratti, generalmente i cani sono spaventati dal trasportino.

Ma se ne avete uno adeguato che possa dar loro sicurezza, comfort e ventilazione, allora affronteranno decisamente meglio il viaggio.

Va da sé che il trasportino non serve solo per i viaggi in aereo e che serve anche per quelli in auto e anche per le “avventure” in campeggio.

La sua giusta misura

Per garantire al cane un viaggio comodo é fondamentale scegliere un trasportino di dimensione sufficiente per non farlo soffrire.

troppo piccolo

Un errore abbastanza comune (tanto per fare un’esempio) è di acquistare un trasportino troppo piccolo rispetto alla taglia del cane: il trasportino deve invece permettere al cane

  • di sdraiarsi comodamente,
  • di stare in piedi,
  • di alzare la testa
  • e di muoversi un po’ per non sentirsi angustiato durante il viaggio.

Se il suo spazio è stretto, non solo il cane diventa triste, ma potrebbe anche essere costretto a stare in a una posizione malsana.

troppo grande

Un trasportino troppo ingombrante, comporta invece delle difficoltà nel suo trasporto, ed anche la possibilità di (vostri) movimenti sbagliati durante gli spostamenti dall’aereo al bus e perfino al treno.

Inoltre, se il cane dispone di molto spazio, potrebbe anche pensare che gli è concesso di usare un angolino del trasportino come fosse un bagno o per rintanarsi: i cani più giovani e quelli più nervosi lo faranno immediatamente!

Invece, il fatto di avere uno spazio adeguato per sdraiarsi comodamente, per stare in piedi, per alzare la testa, per muoversi, e per eseguire altre normali azioni, lo fa stare confortevole e rilassato durante il trasporto.

giusto

Quindi, in linea di massima il «miglior trasportino» deve avere uno spazio sufficiente per ospitare il cane e basta, senza lasciare spazi vuoti.

Una buona regola da seguire quando si decide sulla misura del trasportino per il cane, è di tener presente che dovrebbe avere una volta e mezza la lunghezza del cane (quando questi avrà finito il suo periodo di sviluppo).

Nel caso foste in procinto di comprare un trasportino per un cucciolo e non voleste sprecare soldi (acquistandone uno piccolo, nel quale dopo pochi mesi non sarà più in grado di entrare), potete comprare un trasportino con dei divisori, così da restringere lo spazio in relazione alla sua attuale grandezza (e, successivamente, quando vi servirà di nuovo, allargare lo spazio disponibile).

Due qualità essenziali

Robusto e stabile: queste due qualità sono di primaria importanza quando scegliete il trasportino che dovete comprare per il vostro cane.

Dal momento che il vostro animale domestico dovrà passarci dentro anche diverse ore, sicuramente non dovrà  esser fatto con materiali fragili che non facciano sentire il cane sicuro durante il suo trasporto.

Più durevole e stabile sarà, minori saranno le probabilità che il cane cerchi non solo di non scappare, ma che nemmeno continui a pensare che di poterlo fare.

E’ anche importante poi ricordare che nel caso di un incidente, all’interno di un trasportino stabile e robusto è minore  la possibilità che si faccia male o che, semplicemente, si trovi sballottato o sbattuto contro superfici dure, come una valigia od un carrello.

Questo discorso ovviamente vale anche per il trasporto del cane in auto nel caso di incidente, o se il conducente dovesse frenare bruscamente o fermarsi improvvisamente.

I materiali più utilizzati per i trasportini sono,

  • la plastica resistente,
  • il metallo,
  • ma anche un semplice tessuto.

Se avete un cane di grossa taglia, vi consiglio di orientarvi verso un trasportino di plastica resistente. Se avete un cane piccolo, la scelta del materiale è meno problematica.

Nella realtà – come potrete vedere guardando i negozi o i siti online – avete davanti a voi un’infinità di possibili scelte.

Alcune cose da tener presente

In ragione di tutte le possibili opzioni, noi ci proponiamo di attirare la vostra attenzione su alcune delle cose dovreste considerare attentamente prima di comprare e di utilizzare un trasportino.

Non mettete mai il vostro cane in un trasportino che non abbia mai visto prima

Nella maggior parte delle occasioni, si sa con largo anticipo che si deve viaggiare anche con l’amico a 4 zampe.

Questo dovrebbe consentirvi di dare al cane il tempo per abituarsi al trasportino. Allo scopo di fare in modo che l’animale si abitui, potete lasciare il trasportino aperto con dentro i suoi giochi preferiti, oppure mettere la sua scodella di cibo davanti.

Questo gli darà modo di familiarizzare in anticipo con il trasportino.

  • Se gli date l’occasione di esplorarlo prima di doverci entrare per fare un viaggio, gli darete il tempo di abituarcisi.
  • Non è infatti una buona soluzione quella di metterlo dentro un posto che non ha mai visto prima immediatamente prima di portarlo via da casa.
  • Se invece ha avuto il tempo di abituarsi al trasportino prima di partire, è molto più probabile che faccia una buon viaggio.

Un’altra soluzione è quella di provare a portarlo con il trasportino in un luogo vicino casa, in modo che sappia a cosa va incontro. Anche in questo modo avrà l’occasione di abituarcisi e non avrà più paura del trasportino.

Prediligete un trasportino con una buona visibilità e ventilazione all’interno

La ventilazione è uno dei fattori più importanti per garantire al cane un buon viaggio.

  • Prima, perché il cane non deve avvertire un caldo eccessivo.
  • Poi, una buona visuale all’interno del trasportino permette anche al padrone di vedere cosa sta succedendo dentro, e ciò allenterà le preoccupazioni di entrambi!

Considerate i pro e contro dei vari sistemi di chiusura

Io non trovo utili i sistemi di chiusura con una porta a molla, perché se la molla scatta per errore, potrebbe spaventare o addirittura ferire il cane.

Le ruote in un trasportino vi semplificano la vita

Se vi è possibile acquistate un trasportino con le ruote e, addirittura, uno con il manico telescopico, proprio come quello dei trolley.

Se (ad esempio) dovete spostarvi da un binario all’altro della stazione o tra i gate di un grosso aeroporto, delle buone ruote ed un comodo manico vi faciliteranno veramente tanto.

Ed il trasporto non solo sarà meno faticoso per voi, ma anche il cane sarà decisamente più contento di un trasporto veloce, sicuro e senza tanti sbalzi!

In conclusione

Come anche quando si acquista una cuccia, anche quando si sta valutando l’acquisto di un trasportino, la sicurezza e il comfort del cane dovrebbero sempre venire al primo posto: il viaggio sicuro e piacevole inizia proprio da qui.

A questo riguardo, relativamente al trasportino per prima cosa considerate i fattori che sono più importanti:

  • la sua dimensione adeguata,
  • che il trasportino sia stabile e durevole,
  • che abbia un’abbondante ventilazione,
  • che abbia i requisiti richiesti dalle compagnie aeree.

Se seguirete queste facili linee guida che vi abbiamo appena illustrato, assicurerete un viaggio facile non solo a voi ma anche al vostro cane.

Note: (i) disponibilità e prezzo sono aggiornati al: 2019-12-11 at 16:25; (ii) Quando effettui un acquisto dopo aver cliccato un link sul sito, potremmo guadagnare una commissione.

L'autore

Sono un appassionato lettore e ricercatore e credo nell’immensa potenzialità che la rete offre di condividere informazioni e conoscenze che possano direttamente o indirettamente migliorare il benessere dell’uomo.