Articoli sanitari

Quale misuratore di pressione arteriosa comprare

Con questo articolo ti voglio guidare nella scelta del migliore misuratore di pressione sul mercato nel 2019. Cercherò poi di rispondere a tutte le possibili domande (nessuna esclusa) che cisi potrebbe porre circa la scelta del dispositivo per la misurazione della pressione più adatto per ciascuno, senza trascurare quelle solitamente non si fanno per pigrizia o per mancanza di tempo! Prima di scrivere questo articolo mi sono confrontato con alcuni operatori sanitari, e mi sono anche documentato sui misuratori di pressione (sfigmomanometri) in commercio perché volevo farmi un’idea a 360° sugli sfigmomanometri per uso personale in ambito domestico.

Com’è noto, il controllo della pressione viene effettuato mediante la rilevazione di due indici, quello della pressione arteriosa minima e quello della pressione arteriosa massima.

Per fare le misurazioni si utilizzano un misuratore di pressione -detto anche sfigmomanometro o sfigmometro o sfigmoscopio – che può essere,

  • di tipo meccanico (a capsula aneroide, la quale aumenta o diminuisce al variare della pressione),
  • a mercurio,
  • di tipo elettronico ovvero digitale.

Un ipertensione arteriosa moderata non è una malattia ma, ancorché sia l’anticamera di molti problemi di salute, c’è la tendenza ad ignorarla fino a che non sarà troppo tardi: non a caso, la pressione minima alta viene anche definita «il killer silenzioso».

Credo quindi che sia importante non solo essere consapevoli dell’importanza della misurazione della pressione arteriosa, e dei rischi che un’ipertensione comporta, ma che sia importante anche avere un’idea delle funzioni, delle potenzialità e delle opzioni offerte dai moderni sfigmomanometri.

Con questo articolo mi riprometto di essere utile cercando,

  • d’informarti su quali sono gli apparecchi per la misurazione della pressione che sono più adatti alle più diverse esigenze di ognuno, senza dover sprecar soldi per funzioni che non servono, o per prodotti poco affidabili e di basso valore.
  • di “rompere il silenzio”  su questo killer silenzioso,
  • di renderti consapevole sul come questo «arriva», sul come «ti attacca» e sul come fare per tenerlo monitorato;

Per cui, oltre ad illustrare in particolare le caratteristiche e le funzioni di 10 ottimi misuratori di pressione, cercherò di dare anche qualche informazione di carattere generale sulla pressione alta, sui sui rischi relativi, sull’importanza di eseguire le misurazioni correttamente, e così via.

Migliori Misuratori di Pressione

A beneficio – soprattutto di quelli che non avessero tempo o voglia di approfondire l’argomento leggendo tutto l’articolo, e per quelli che già conoscono la materia, per prima cosa – illustro tre ottimi modelli di misuratori di pressione; poi, in una successiva tabella, metterò a confronto alcuni interessanti misuratori di pressione di note marche.

1) Omron M10-IT (HEM-7080IT) un misuratore per i più esigenti quanto a funzioni

Omron M10-IT - Misuratore di pressione da braccio digitale con doppio utente. Lo puoi acquistare su Amazon.it

Omron M10-IT

Questo misuratore di pressione arteriosa, prodotto dalla giapponese Omron, è dotato di 10 funzioni distinte. Tra queste:

  • la funzione di monitoraggio speciale dell’ipertensione mattutina;
  • la funzione di calcolo della media settimanale;
  • quella relativa alla possibilità di memorizzare separatamente i dati di due diverse persone;
  • 84 slot di memoria, con data e ora per ciascuno dei due canali di memoria;
  • la funzione misurazione in «modalità ospite»;
  • la funzione di calcolo avanzato della media di tre misurazioni nell’arco di 10 minuti.
  • funziona con batterie stilo ed è quindi perfetto anche per chi viaggia, ma può essere alimentato anche attraverso la rete elettrica (tramite un trasformatore acquistabile a parte)
  • utilizzando un cavo usb, e tramite la piattaforma Bi-link, consente di scaricare tutti i valori pressori memorizzati sul proprio PC.
  • validazione clinica classe A/A della BHS e Protocollo Internazionale ESH.

Inoltre, il misuratore di pressione digitale Omron M10-IT (qui puoi leggere la recensione completa) è dotato,

  • di una tecnologia Sigma Shape (ovvero di una doppia camera d’aria per ottenere una misurazione più affidabile e confortevole);
  • di un bracciale semi-rigido Omron Comfort Cuff, adatto ad avambracci aventi una circonferenza che va dai 22 ai 42 centimetro;
  • di una tecnologia Intellisense che consente di evitare un’eccessiva costrizione del braccio;
  • di un indicatore delle frequenze cardiache irregolari;
  • di un indicatore di un eccessivo movimento del braccio.

Il misuratore di pressione da braccio Omron M10-IT è validato e calibrato in base alle linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Acquista l’Omron M10-IT online.

2) Beurer Sanitas SBM 21: misuratore da braccio semplice e robusto

Misuratore di pressione Beurer Sanitas SBM 21. Lo puoi acquistare su Amazon.it

Beurer Sanitas SBM 21.

Il Sanitas SBM 21 è un misuratore di pressione realizzato all’insegna della migliore tradizione medica ed ingegneristica tedesca.

Si tratta di uno sfigmomanometro senza fronzoli, senza funzioni superflue, e dal design spartano ma efficace, resistente e preciso, per un utilizzo personale (sia in casa che in viaggio).

E’ un misuratore che, oltre alla lettura della pressione istantanea, consente anche la rilevazione di (fino a) 30 letture e di essere (semplicemente) utilizzato da 4 utenti.

E ideale quindi per l’intera  famiglia. Il suo utilizzo è semplice ed intuitivo.

Ha un display illuminato: che ti avverte nel caso tu commetta degli «ovvi» errori di misura, oppure nel caso dovesse notare anomalie nella misurazione.

Quando non è utilizzato si chiude da solo.

Il misuratore di pressione da braccio Beurer Sanitas SBM 21,  è validato e calibrato in base alle linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Acquista il Beurer Sanitas SBM 21 online.

3) Beurer BC 80: un comodo misuratore da polso

Misuratore di pressione da polso Beurer BC 80. Lo puoi acquistare su Amazon.it

Beurer BC 80

A differenza dei modelli precedentemente presentati, il BC80 della Beurer è uno sfigmomanometro da polso.

Si tratta quindi di un prodotto pensato per chi ha la necessità, o il desiderio, di misurare la pressione arteriosa senza sbottonarsi i polsini e sollevare la manica.

Si tratta di un prodotto tecnologicamente all’avanguardia (se non erro, è uscito sul mercato verso la fine del 2015).

E’ dotato,

  • di una memoria in grado registrare sino a 60 rilevazioni e di gestire separatamente le misurazioni effettuate da due diverse persone;
  • di un’uscita USB per permettere lo scambio dati con altri dispositivi;
  • di un sistema di avvisi nel caso le misurazioni non fossero state eseguite correttamente, o i valori misurati fossero «troppo anomali».

Come vedi, gli manca di tutta una serie di funzioni aggiuntive che normalmente hanno i misuratori da braccio d’alta fascia: questo però è il prezzo da pagare alla comodità delle misurazioni dal polso.

Un misuratore di questo tipo non poteva non essere dotato di una comoda custodia per il trasporto.

Acquista il misuratore Beurer BC 80 online.

4) Omron M6 Comfort IT (HEM-7322U)

omron m6

Omron HEM-7322U-E M6

L’Omron M6 Comfort è un misuratore completamente automatico che offre tutto il necessario per una comoda, veloce e precisa misurazione della pressione sanguigna. Personalmente l’ho utilizzato per anni e mi sono trovato benissimo. Ecco in sintesi quali sono le sue caratteristiche di questo misuratore:

  • è dotato di bracciale semirigido che ben si adatta a circonferenze del braccio comprese tra 22 cm e 42 cm.
  • è dotato di un sensore ed un indicatore che segnalano qualora la fascia non sia posizionata correttamente (ideale per le persone anziane e per chi non ha dimestichezza con la misurazione della pressione da casa)
  • è dotato di fascia «Intelli Wrap», per un ottimo comfort (ideale per le persone anziane e le persone esili).
  • l’azione di gonfiaggio e sgonfiaggio risulta essere molto delicata, rapida e silenziosa.
  • ha una memoria capiente a sufficenza per registrare fino a 100 misurazioni per 2 utenti
  • ha un indicatore luminoso che ci avverte se i valori misurati sono al di fuori dei valori normali (in tal caso si illuminerà di luce arancione) oppure se sono nella norma (in tal caso si illuminerà di luce verde)
  • utilizzando un cavo usb, e tramite la piattaforma Bi-link, consente di scaricare tutti i valori pressori memorizzati sul proprio PC.

Acquista l’Omron M6 Comfort IT online.

5) Laica BM2301W

misuratore di pressione Laica BM2301W

Un misuratore da braccio interessante dal punto di visto del suo rapporto qualità prezzo.

Misura la pressione sanguigna diastolica, quella sistolica e consente di verificare la presenza di battiti irregolari o di eventuali aritmie.

Lo consiglio a chi desideri un apparecchio da tenere in casa ed usare salturiamente oppure a chi ha un budget ridotto.

Inoltre,

  • ha un bracciale adatto a braccia di diametro compreso tra i 22 e i 36 cm che è abbastanza facile da indossare,
  • ha un display semplice e chiaro da leggere (anche per gli anziani) e che segnala eventuali aritmie
  • è dotato di 120 memorie per 4 persone
  • fornisce la media di una serie di misurazioni
  • è alimentato con 4 Pile AA incluse

Un prodotto veramente interessante in rapporto al suo prezzo. L’unico neo degno di nota è che il dispositivo non è accompagnato da una custodia.

Acquista il misuratore di pressione Laica BM2301W online.

6) Beurer BM 35

beurer bm35

Misuratore da braccio con bracciale in grado di adattarsi alle persone con braccio di circonferenza compresa tra i 23 ed i 33 cm. Il BM35 ha memoria per due persone con 60 spazi di memoria su ciascuna. E’ fornito di una comoda custodia per il viaggio o lo stoccaggio ed è venduto insieme ad un manuale utente facile da seguire. Tra sue funzioni, oltre a quella di misurare la pressione sistolica e diastolica c’è quella di rilevare la frequenza cardiaca e le eventuali aritmie, quella calcolo della media di tutti i valori memorizzati, e quella di arresto automatico. E’ un dispositivo certificato dalla European Society of Hypertension e dalla British Hypertension Society.

Acquista il misuratore di pressione Beurer BM 35 online.

7) Laica BM 2301

Laica BM2301

Il misuratore di pressione da braccio Laia BM2301 è dotato di uno schermo ampio, di facile lettura, con delle lettere che segnano la pressione massima è quella minima rilevata dall’apparecchio. E’ in grado di memorizzare fini a 120 misurazioni, il che vuol dire 30 misurazioni diverse, per quattro diverse persone: quindi è l’ideale per poter essere utilizzato da parte di tutta la famiglia.

Il suo bracciale è morbido sulla pelle. Lo si attiva premendo l’apposito pulsante.

Oltre alla misurazione della pressione sanguigna, il Laica BM2301 é anche in grado di rilevare la frequenza cardiaca e le eventuali aritmie. Leggi la recensione completa

Acquista il misuratore Laica BM 2301 online.

8) Beurer Sanitas SBM21

misuratore sanitas-sbm-21_1 con bracciale

Beurer Sanitas SBM 03 è un misuratore di pressione automatico piccolo e compatto. E coperto dalla garanzia del produttore valida fino a due anni dall’acquisto. Permette anche di conservare all’interno della sua memoria fino ad un massimo di 60 rilevazioni di pressione per una persona.Nella confezione di acquisto sono incluse anche delle pile, una custodia rigida per poterlo riporre ordinatamente dopo l’utilizzo, un manuale d’uso e manutenzione. Può essere indossato con facilità da tutte persone che hanno una circonferenza del polso media, ovvero di circa 14-19,5 centimetri. Leggi tutta la recensione

Acquista il misuratore Beurer Sanitas SBM21 online.

9) Omron M2 Basic

Omron M2 BasicCome lo si intuisce dal nome stesso, “Basic”, il misuratore M2 Basic è un misuratore di pressione semplice, intuitivo e senza fronzoli. Sul lato anteriore, sotto il display, troviamo un solo bottone “Start/Stop” che attiva il gonfiaggio e lo sgonfiaggio del bracciale.

L’M2 Basic si avvale anche della tecnologia (proprietaria) Omron “Intellisense”, grazie alla quale determina un comodo gonfiaggio controllato, un gonfiaggio che non necessita di dover pre-impostare la pressione o di un secondo gonfiaggio.

Per quanto riguarda il software di cui dispone, questo strumento consente di memorizzare fino a 14 rilevazioni di pressione, da poter poi essere prese in esame successivamente. Qui trovi la nostra recensione completa

Acquista l’OMRON M2 Basic online.

10) Withings Wireleass BP 801 (Nokia)

Withings-WirelessIl Withings BP-801 Wireless, è uno strumento che consente di misurare e di registrare la propria pressione sanguigna da soli, a casa propria ma anche in viaggio, con un semplice dispositivo tablet o smartphone con sistema operativo Android o OSX.  E’ stato pensato per quei soggetti che hanno una circonferenza del braccio compresa tra i 22 ed i 42 centimetri (per le persone che non rientrano invece in questa fascia, le misurazioni sono leggermente meno precise, con un’approssimazione – dichiarata dalla Withings – di più o meno 3 mmHg).  Premendo il bottone di accensione, il misuratore si collega al vostro iPhone/iPad o dispositivo Android (sul quale avrete installato in precedenza). A quel punto, per avviare la misurazione dovrete solo premere il tasto “Start” sul telefono: a me piace il fatto che si possa leggere la pressione sul telefonino contemporaneamente al gonfiaggio del bracciale. Ad operazione terminata, come coi “normali” misuratori di pressione, sul telefonino appare la pressione sistolica, la pressione diastolica e la frequenza cardiaca rilevate. Leggi la nostra recensione.

Acquista il Nokia BPM di Withings – Tensiometro Wireless.

Diversi tipi di misuratori di pressione arteriosa

I misuratori di pressione arteriosa (o sfigmomanometri o sfigmometri) sono degli apparecchi di notevole importanza clinica per misurare la pressione arteriosa minima (diastolica) e la massima (sistolica).

Possono essere di diversi tipi e, tutti misurano la pressione in millimetri di mercurio (mmHg).

manuali

Quelli manuali, sono quelli “tradizionali”: per essere utilmente utilizzati necessitano di competenze mediche.

elettronici

Sono quelli dotati di componenti elettronici. Possono essere da braccio, da polso o da dito, e -di solito- misurano anche il battito cardiaco.

da dito

Quelli da dito non consentono di fare rilevazioni molto accurate.

da braccio

Gli sfigmomanometri elettronici da braccio sono in genere preferibili per la loro semplicità, per la loro praticità, e per la loro maggiore affidabilità. Sono anche quelli maggiormente utilizzati sia in ambito domestico che in ambito sanitario.

da polso elettronici

I misuratori elettronici da polso, sono poco costosi e consentono di misurare la pressione con facilità. Il loro impiego necessita di determinati accorgimenti dato che, se non vengono utilizzati in modo corretto, forniscono dati inaffidabili.

Principio di funzionamento

Il funzionamento di tutti misuratori di pressione elettronici si basa su delle misurazioni oscillometriche. Per ottenere valori corretti è bene evitare di utilizzarli troppo vicini a forti campi elettrici o elettromagnetici, in quanto ciò potrebbe comportare rilevazioni non precise.

Inoltre, prima di utilizzarli è bene attendere che il ritmo cardiaco sia regolare: quindi: «a riposo» e  lontani da apparecchiature elettriche e da dispositivi elettronici.

L’evoluzione dei misuratori di pressione nel tempo

I misuratori di pressione arteriosa sono dei dispositivi che vengono applicati sul braccio o sul polso, e che ci danno la possibilità -pressoché istantanea – di visualizzare, la pressione minima, la pressione massima, la frequenza cardiaca e (ad opzione, anche) altri valori.

Oggi ci sono dei misuratori di pressione (sfigmomanometri) sia digitali che manuali.

Fino a qualche decina di anni fa esistevano solo gli sfigmomanometri manuali, ed erano utilizzati quasi esclusivamente dai medici.

L’aumentata incidenza dei disturbi derivanti dall’ipertensione, e l’aumento delle situazioni a rischio cardiocircolatorio nei paesi «sviluppati», fa si che oggi i misuratori di pressione vengano sempre più comunemente utilizzati.

In ciò, «complice» anche la tecnologia che ha portato ad un calo dei loro prezzi, ad un’aumentata facilità di misurazione, ad una facile gestione e trasmissione dei valori rilevati.

A quali persone é maggiormente utile un misuratore di pressione

misurazione della pressione da parte di un medico

Non tutti hanno la necessità di un misuratore di pressione arteriosa, o almeno non tutti ne hanno bisogno allo stesso modo.

Le fasce di popolazione che richiedono un più attento e regolare monitoraggio della loro pressione sono costituite,

  • dagli anziani;
  • dalle persone che prendono dei farmaci, o che seguono dei percorsi volti alla riduzione della pressione pressione arteriosa;
  • dai diabetici;
  • dalle donne in stato di gravidanza.

L’esigenza di avere a casa propria un misuratore di pressione arteriosa

Un’ipertensione si caratterizza per un’elevata pressione del sangue nelle arterie: si ha ipertensione nei casi di,

Si tratta di un problema molto diffuso che interessa milioni di persone.

Oltre che conoscere i fattori di rischio ad essa legati, il suo monitoraggio costante è una delle cose più importanti da dover /poter fare (anche) stando a casa propria.

Sarà il medico, ad indicarvi quale è la frequenza con cui misurarla, in base alla vostra età e situazione di salute.

Noi -a scopo puramente informativo – vi daremo delle indicazioni di massima circa le frequenze delle misurazione generalmente raccomandate.

Sta comunque a voi ricordarvi di fare (o di  far fare) le misurazioni.

Quel che è certo è che misurare la pressione arteriosa a casa è una cosa relativamente semplice, economica e facile.

Uno dei molti vantaggi di misurare la pressione sanguigna “casalinga” è che si può ridurre il numero di visite  controllo dal medico o in farmacia.

Ricordate comunque, che una cosa sono le misurazioni dei valori di pressione, che una cosa diversa è l’interpretazione delle stesse e le conseguenti azioni da intraprendere, che sono di competenza del medico curante.

La pulizia e la manutenzione del misuratore di pressione

Tenere pulito il misuratore di pressione arteriosa è facile.

l’involucro

Puoi pulire l’involucro con un panno morbido e asciutto. Ti consiglio di evitare i detergenti o d’immergere il dispositivo in acqua!

il bracciale

Il bracciale può  invece essere pulito con un sapone delicato ed un panno umido, non bagnato.

Quando hai finito di usarlo, poni attenzione a non piegare il bracciale o il tubo di plastica: basta che tu lo avvolga leggermente e quindi lo riponga nella sua scatola o in una custodia.

l’apparecchio

Conserva il tutto in un luogo sicuro e asciutto, che non sia mai troppo freddo o troppo caldo (ad esempio, evitate di lasciarlo in auto d’estate).

Inoltre, un misuratore non andrebbe mai lasciato esposto alla luce solare diretta.

Infine, se conti di non utilizzarlo per un lungo periodo di tempo, togli le batterie per evitare la corrosione.

Queste sono delle indicazioni di carattere generale: prima di pulirlo leggi il libretto d’istruzioni ed attenieniti alle indicazioni del costruttore.

Tipi di misuratori di pressione da braccio e da polso

In commercio ci sono molti modelli di misuratori di pressione per uso casalingo di molte marche.

Quelli maggiormente utilizzati sono quelli da braccio e da polso: quello per te più adatto, é quello che ti è più comodo, e più in linea con:

  • quanto sei disposto a pagare,
  • l’utilizzo che devi fare (devi utilizzarlo solo tu o con altre persone; devi utilizzarlo in casa, oppure anche sul lavoro o in casa),
  • le funzioni accessorie a cui sei maggiormente interessato.

Ma, vediamo meglio quali sono le “macro opzioni” disponibili sul mercato.

1) misuratore manuale con fascia da braccio

Questo é il misuratore che, fino a qualche tempo fa si poteva vedere in ogni ambulatorio medico.

E’ dotato di un bracciale di gonfiaggio da avvolgere attorno alla parte alta del braccio, e di di un bulbo che lo gonfia.

Il bracciale si stringe attorno al braccio in modo da poter ottenere la lettura.

Non è difficile da utilizzare, ma richiede una maggiore pratica ed una maggiore attenzione rispetto ai modelli elettronici.

2) misuratore digitale con fascia da braccio

Questo tipo di misuratore è molto simile a quello manuale, con la differenza che la messa in pressione  viene delegata ad una piccola pompa elettrica (alimentata generalmente a batterie), e la lettura ad un chip elettronico.

I valori rilevati da questo apparecchio (pressione diastolica, pressione sistolica e frequenza cardiaca) vengono visualizzati, e poi vengono gestiti e trasmessi da un chip in maniera molto efficace e veloce.

Questa tipologia di misuratori è in grado di soddisfare le esigenze del 90% degli utilizzatori privati (non professionali).

3) misuratore digitale con fascia da polso

A differenza del tipo digitale con fascia da braccio, quello digitale da polso, essendo appunto da applicare al polso, ha il vantaggio di non richiedere di dover sollevare le maniche.

Basta tenere il polso al livello del cuore per poter leggere la pressione sanguigna.

Tutti i misuratori col fascia sono in grado di compiere il proprio lavoro.

Tuttavia, a meno non abbiate reali esigenze per orientarvi verso un misuratore da polso, in linea di massima il mio consiglio è di prediligere quelli con la fascia da avvolgere al braccio.

Le qualità di un buon misuratore di pressione digitale

Ecco quali sono le caratteristiche principali un buon misuratore di pressione arteriosa, quelle che poco o tanto possono caratterizzarlo.

1) la facilità di utilizzo

Quando si tratta di strumenti per l’autodiagnosi o comunque per fare delle rilevazioni in ambito domestico, la facilità d’uso è un fattore determinate.

Siamo tutti sempre impegnati, e misurare la pressione non è probabilmente in cima alla lista delle cose piacevoli da fare.

Perciò la facilità d’uso crea un «percorso a bassa resistenza» tra noi ed il nostro obiettivo di prenderci cura della nostra pressione arteriosa.

2) la completezza delle rilevazioni

La completezza dovrebbe essere sempre data scontata, ma è comunque meglio non darla mai sempre per scontata.

Nella scelta di uno sfigmomanometro, assicuratevi che lo strumento prescelto sia in grado di riportare la pressione sistolica, quella diastolica e la frequenza cardiaca.

3) la sua memoria

L’avvento dei chip elettronici ha reso relativamente semplice anche da parte dei più comuni sfigmomanometri per uso personale, la gestione dei dati rilevati.

Non tutti gli apparecchi però, sono dotati di questa possibilità di memorizzare i dati, forse anche perché molti ancora non conoscono l’utilità di questa funzione perché ancora legati  ai dati in formato cartaceo («carta e penna»).

Tuttavia, ad oggi  i misuratori di medio livello standard dispongono di almeno qualche decina di posizioni di memoria, per un totale di 2-4 utenti.

I modelli migliori registrano la pressione (minima e massima), la frequenza cardiaca, l’ora ed il giorno in cui sono state fatte le rilevazioni.

4) la sua alimentazione (elettrica)

La maggior parte dei misuratori di pressione sono alimentati con delle batterie di tipo AA o AAA (incluse o meno nella confezione) il che li rende facili da utilizzare in qualsiasi momento, sia nella propria abitazione che fuori porta.

Alcuni sono anche dotati di un adattatore (trasformatore) che permette all’unità di essere alimentata anche grazie alla corrente alternata di casa.

Un’ultima osservazione circa l’alimentazione riguarda la funzione di auto-spegnimento: sembrerà banale, ma dimenticare acceso il misuratore per un paio di ore è sufficiente a consumare tutta la carica, ed a costringervi a comprare batterie nuove.

5) il suo display

Le caratteristiche del display hanno a che fare soprattutto con la facilità d’uso di cui abbiamo  parlato sopra.

Esistono display grandi, medi e piccoli; display retroilluminati, display a LED e display non illuminati.

La visualizzazione dei dati sul display può essere più o meno semplice ed intuitiva.

In genere vanno preferiti i display grandi, che offrono la possibilità di poter essere letti anche in scarse condizioni di luce.

6) lampeggiatore di battito cardiaco irregolare

Alcuni misuratori di pressione hanno un rilevatore di battiti cardiaci irregolari.

L’indicatore potrebbe esser costituito da un’icona o da una luce lampeggiante.

Questa funzione può essere molto utile ad avvisarvi circa eventuali possibili anomalie a livello cardiocircolatorio.

7) la fascia (da braccio o da polso)

Per quanto riguarda la fascia (da braccio o da polso, a seconda del tipo di misuratore di pressione) vanno evidenziate due cose.

La prima riguarda la qualità della fascia in qualche modo collegata alla qualità ed al prezzo del misuratore: una buona fascia non si deve usurare facilmente, non si deve piegare, dev’essere facile da posizionare, e deve essere comoda.

La seconda riguarda le sue dimensioni: se sei un adulto di corporatura media, non dovresti preoccuparti troppo delle dimensioni della fascia, ma se sei in sovrappeso o se devi utilizzare il misuratore su dei bambini, allora devi accertarti che la fascia sia adatta al diametro del braccio (o del polso) sul quale intendi posizionarla.

Se la fascia è troppo stretta o troppo larga, potrebbe portare a delle misurazioni imprecise o addirittura non permettere il funzionamento dello sfigmomanometro.

I bracciali standard sono adatti a persone col braccio del diametro tra  22 centimetri e 33-43 centimetri.

Alcuni cenni sulla misurazione della pressione sistolica e diastolica

Per misurare la pressione del sangue correttamente, il bracciale del misuratore di pressione deve restringersi attorno al braccio al fine di limitare parzialmente il flusso del sangue, e consentire quindi la misurazione.

Una volta terminata la rilevazione il bracciale si sgonfia e sul display (nel caso stiate utilizzando un dispositivo digitale) compariranno tre misure: la pressione sistolica, quella diastolica e la frequenza cardiaca.

La pressione sistolica e la diastolica, di solito compaiono in grande al centro del display, mentre la frequenza cardiaca viene visualizzata un po’ a parte.

La pressione più alta visualizzata è quella pressione sistolica, mentre quella inferiore è la pressione diastolica. Si tratta di due grandezze molto diverse.

la pressione sistolica

Quando il cuore si contrae (sistole ventricolare) spinge il sangue in circolo nelle arterie di tutto il corpo.

La forza del sangue che viene spinto attraverso crea pressione sulle arterie.

Questa è nota come pressione sanguigna sistolica, ed è la pressione massima a cui vengono sottoposte le arterie.

La pressione arteriosa è misurata millimetri di mercurio (mmHg).

la pressione diastolica

E’ chiamata pressione diastolica la pressione nelle arterie quando il cuore si riposa, tra un battito e l’altro .

I valori di pressione arteriosa nelle diverse possibili fasi dell’ipertensione arteriosa, e cosa comportano

Prima di trattare meglio questo argomento, é opportuno avere in mente le seguenti distinzioni.

Normale. Se i valori di pressione massima sono stabilmente tra 120 e 139 mmHg, e se quelli della minima  sono tra gli 80 ed i 89 mmHg si parla di pressione normale.

Pre-ipertenzsione. Se i valori di pressione massima sono stabilmente (sottolineo stabilmente) tra 120 e 139 mmHg,  e quelli della minima tra  gli 80 e gli 89 mmHg, si parla di pre-ipertensione.[1]

Ipertensione – fase 1. Si parla invece di ipertensione di stadio 1 quando la massima è compresa tra  i 140 e  i 159 mmHg e la minima tra i 90 ed i 99 mmHg.

Ipertensione – fase 2. Quando la pressione sistolica è uguale o superiore ai 160 mmHg e quella diastolica è superiore ai 100 si parla di ipertensione  di stadio 2.

1) presione normale

  • Se siete fortunati e la vostra pressione risulta non essere troppo alta, probabilmente non avete bisogno di misurarla più di una volta o due all’anno a meno che non sussistano condizioni particolari, o che il vostro medico vi abbia detto di fare diversamente.
  • I più comuni fattori ed eventi che potrebbero far salire la pressione sono: forti stress, gravidanza in corso, malattie gravi e forti aumenti di peso.

2) pre-ipertensione

  • Si parla di pre-ipertensione quando la pressione arteriosa è elevata, ma non troppo.
  • La pre-ipertensione probabilmente si trasformerà in ipertensione, se non verranno messi in atto cambiamenti allo stile di vita.
  • Sia la pre-ipertensione che l’ipertensione, aumentano i rischi d’insufficienza cardiaca, di attacco di cuore e di ictus.[2]
  • Quando si è in  pre-ipertensione, potrebbe essere il caso di misurare la propria pressione 2-3 volte all’anno e, nello stesso tempo, capire quali possano essere le sue cause e cercare di eliminarle/ridurle.
  • L’aumentata frequenza delle misurazioni, non solo aiutata a tenere sotto controllo la situazione, ma anche a vedere se le eventuali azioni correttive allo stile di vita stanno avendo effetto.

3) ipertensione, stadio 1

  • In caso di ipertensione di stadio 1, il tuo medico ti avrà certamente dato delle indicazioni specifiche volte a cambiare il tuo stile di vita, e probabilmente ti avrà prescritto anche qualche farmaco.
  • La pressione del sangue dovrà essere tenuta sotto controllo regolarmente per monitorare la risposta a questi interventi.

4) ipertensione, stadio 2

  • In questo caso, un monitoraggio regolare è un must, e non è eccessivo controllarla tutti i giorni su base regolare per essere sicuri che sia sotto controllo.
L'autore

Sono un appassionato lettore e ricercatore e credo nell’immensa potenzialità che la rete offre di condividere informazioni e conoscenze che possano direttamente o indirettamente migliorare il benessere dell’uomo.
Articoli che ti potrebbero interessare
Articoli sanitari

Laica BM2301 - Recensione

Articoli sanitari

Beurer Sanitas SBM21 - Recensione

Articoli sanitari

Omron M2 Basic - Recensione

Articoli sanitari

Misuratore di pressione withings Wireless BP-801 - Recensione