Omron m6 comfort – Opinioni, recensione e prezzi

Il misuratore di pressione arteriosa Omron m6 comfort è un apparecchio che abbina - a funzioni molto avanzate - una sorprendente facilità d'utilizzo.
Omron M6 bracciale
Il bracciale (incluso nella confezione d’acquisto del OMRON M6).

Tra i tanti misuratori elettronici di pressione in commercio, l’Omron m6 comfort è senza dubbio uno tra gli sfigmomanometri (chiamati anche sfigmometri, sfigmoscopi o misuratori di pressione) tra i più accurati, più sofisticati e più «confortevoli».

Quale che sia l’età ed i motivi per cui una persona che lo utilizza, è uno strumento adatto a tutti -o quasi a tutti.

Essendo un dispositivo medico, il suo costo d’acquisto è fiscalmente detraibile dalla dichiarazione dei redditi.

I suoi punti di forza

  • Ha una modalità di gonfiaggio controllato piuttosto comoda, che non richiede la pre-impostazione della pressione, e che non richiede un secondo gonfiaggio nel caso l’impostazione iniziale fosse corretta (tecnologia «IntelliSense»);
  • le velocità del gonfiaggio e dello sgonfiaggio sono già predisposte in modo da consentire la massima comodità di utilizzo;
  • è dotato di un indicatore che segnala l’esistenza di una eventuale ipertensione nel caso i risultati fossero superiori al livello raccomandato per le misurazioni in ambito domestico dalle linee guida del rapporto JNC7 del National High Blood Pressure Education Program dell’ U.S. Department of health and human services, ovvero di 135/85 mmHg: in questo caso un segnale luminoso vi avvisa;
  • segnala automaticamente se rileva delle irregolarità nel battito cardiaco;
  • è dotato anche un indicatore di movimento, che ci segnala se ci si é mossi troppo durante la rilevazione, col conseguente rischio di aver compromesso l’accuratezza della misurazione;
  • ha un sistema a doppio controllo che garantisce comunque che la misurazione sia accurata: se necessario anche facendo una seconda misurazione per migliorare la precisione del risultato;
  • possiede una memoria interna distinta per due diversi utilizzatori, in grado di registrare 100 misurazioni per ognuna delle persone che lo utilizza;
  • è dotato della funzione «lettura media» la quale calcola -appunto- la media delle ultime tre misurazioni fatte negli ultimi dieci minuti;
  • il suo bracciale «Comfort» è predisposto per braccia con delle circonferenze fino 22-42 cm (adatto, quindi, anche per le taglie «forti»), è facile da indossare; la sua rigidità fa sì che non si pieghi in malo modo con la pressione del braccio;
  • è dotato di un indicatore che segnala se il bracciale non è stato avvolto correttamente, in modo da ottenere delle rilevazioni precise,
  • l’indicatore ti avvisa se i tuoi vestiti hanno interferito col bracciale, ma anche se non lo hai stretto abbastanza, o se hai fatto altri «errori» di posizionamento;
  • l’apparecchio (alimentato da quattro batterie AA – incluse nella confezione) ha un indicatore di «batterie scariche» che ci avverte quando è il momento di cambiarle;
  • se si volesse evitare il fastidio di cambiare le batterie, e disponibile un adattatore di rete opzionale (alimentatore per Sfigmo OMRON Adapter S – non incluso nella confezione): il vano batterie è posizionato sul retro, dove si trova anche la presa per l’alimentatore esterno;
  • è corredato da una custodia morbida;
  • la scocca dello strumento – realizzata in policarbonato bianco – è ben progettata, attraente e moderna, compatta e piacevolmente «solida» anche al tatto;
  • lo schermo LCD è grande 64 da 80 millimetri, ed é di facile lettura con la «normale» luce diurna.
Misuratore di pressione arteriosa Omron M6 Comfort
Misuratore di pressione arteriosa Omron M6 Comfort

I punti carenti dell’Omron M6 «Comfort» IT

Non ha la possibilità di stampare i dati rilevati dalle misurazioni (questa funzione invece presente nel Omron M10-IT) e neppure di trasferirle su uno smartphone od un computer;

  • l’alimentatore esterno di 6 Volt per alimentazione con la presa di corrente, non è incluso nella confezione d’acquisto;
  • il suo bracciale è rigido al punto da risultare leggermente ingombrante per chi ha necessità di trasportarlo frequentemente.

Le caratteristiche tecniche

  • Peso: 380 grammi il corpo; 163 grammi il bracciale.
  • Dimensioni del corpo: 124 × 90 × 161 mm, dimensioni del bracciale circa 145 mm × 532 mm.
  • Circonferenza interna del bracciale: da 220 a 420 mm.
  • Lunghezza del tubo per l’aria: 76 mm.
  • Range di misurazione: valori da 0 a 299 mmHg.
  • Pulsazioni: da 40 a 180 battiti/minuto.
  • Livelli di rumore 54 dB (è, quindi, abbastanza rumoroso per essere usato in luoghi frequentati da altre persone).

Il suo funzionamento

Dell’Omron M6 «Comfort» IT  – oltre al pulsante Start/Stop – salta subito all’occhio l’interruttore di scorrimento per la selezione di uno dei due utenti «abitudinari» (per cui è progettato) che si trova posto in basso a sinistra.

A questo riguardo va detto che è possibile far utilizzare il dispositivo anche ad un terzo soggetto occasionale, solo premendo il pulsante Start / Stop per 3 secondi.

Sotto il suo display ci sono due luci:

  • una per indicare che la misurazione è andata a buon fine;
  • l’altra per indicare che la misura rilevata potrebbe non essere precisa a causa di un non corretto posizionamento del bracciale.

Quanto al resto, i numeri che il display visualizza sono grandi e chiari, mentre la lettura della frequenza del polso scritta in caratteri leggermente più piccoli, si trova poco più sotto.

In basso, ci sono anche gli indicatori del battito cardiaco.

La capacità di memoria arriva a 100 letture per ogni singolo utente. Se si vuole tenere in evidenza l’andamento tendenziale delle misurazioni, è indispensabile memorizzarle altrove, on-line, ad esempio.

Tenendo premuto il pulsante in basso a destra, si possono visualizzare i valori medi delle due pressioni, quella sistolica e quella diastolica: l’Omron M6 Comfort è anche in grado di calcolare i loro valori medi settimanali.

Ed ancora: ci consente di vedere le differenze tra le letture del mattino e quelle sera (infatti il suo orologio interno  associa ad ogni misura, l’ora in cui questa è stata eseguita: l’orologio ovviamente bisogno di essere pre-impostato.

L’Omron m6 comfort é un dispositivo medico il cui costo é fiscalmente deducibile

L’Omron m6 comfort é un dispositivo medico, ovvero uno strumento per finalità diagnostiche e/o terapeutiche.

Secondo il decreto legislativo n. 46  del 1997, dispositivo medico è «qualsiasi strumento, apparecchio, impianto, sostanza o altro prodotto, utilizzato da solo o in combinazione, compreso il software informatico impiegato per il corretto funzionamento, e destinato dal fabbricante ad essere impiegato nell’uomo a scopo di diagnosi, prevenzione, controllo, terapia o attenuazione di una malattia; di diagnosi, controllo, terapia, attenuazione o compensazione di una ferita o di un handicap; di studio, sostituzione o modifica dell’anatomia o di un processo fisiologico; di intervento sul concepimento, il quale prodotto non eserciti l’azione principale, nel o sul corpo umano, cui è destinato, con mezzi farmacologici o immunologici né mediante processo metabolico ma la cui funzione possa essere coadiuvata da tali mezzi».

Appunto perché apparecchio elettromedicale, il costo per il suo acquisto può essere fiscalmente dedotto in sede di dichiarazione dei redditi.

A tal fine occorre, però, conservare lo scontrino fiscale o la fattura d’acquisto da cui risultino la descrizione ed il nominativo di chi ha sostenuto la spesa.

Occorre anche conservare la relativa documentazione della sua «marcatura CE» stampata sulla confezione.

I risultati di un recente studio sui misuratori di pressione

In occasione di uno studio  erano stati valutati – facendo riferimento a quanto previsto dalla revisione del 2010 del protocollo della Società Europea dell’Ipertensione Arteriosa (ESH) – quattro apparecchi per la misurazione della pressione in ambito domestico: l’Omron M2, l’Omron M3, l’Omron M6 e l’Omron R2.

Questo protocollo prevede che vengano fatte delle misurazioni su 33 diverse persone.

I primi tre apparecchi sono misuratori con bracciale, il terzo è da polso.

Tutti e quattro hanno superato il previsto processo di convalida.

Mediamente, la differenza delle letture fornite da questi dispositivi variavano – rispetto a quelle con un tradizionale sfigmomanometro a mercurio:

  • utilizzando l’Omron M3: di 2.7 ± 5.0 and −1.4 ± 3.2 mmHg ,
  • utilizzando l’Omron M3: di 1,7 ± 3.2 e -0.9 ± 2.6 mmHg,
  • utilizzando l’Omron M6: di 1.6 ± 2.9 e -0.9 ± 2.5 mmHg,
  • utilizzando l’Omron R2: di 1.1 ± 4.8 e -0.9 ± 4.3 mmHg.

Quindi, tutti e quatto questi dispositivi, soddisfacevano e soddisfano i requisiti di cui al protocollo internazionale ESH.

Ne consegue pertanto, che ciascuno di questi quattro dispositivi, compreso l’Omron M6 «Comfort» IT, è approvato per essere utilizzato direttamente dai pazienti per la «misurazione della pressione arteriosa domiciliare» (SBPM).

Conclusioni

Per concludere: io personalmente ritengo che l’OMRON M6 sia un dispositivo molto valido, adatto alla maggior parte delle persone e delle situazioni.

BFC
Sono un appassionato lettore e ricercatore e credo nell’immensa potenzialità che la rete offre di condividere informazioni e conoscenze che possano direttamente o indirettamente migliorare il benessere dell’uomo.
Hai appena letto: Torna alla pagina principale