Vaporizzatore viso: opinioni, offerte, consigli

Un vaporizzatore viso può avere diverse funzioni extra, le quali possono incidere sui risultati che si ottengono e quindi anche sulle opinioni di chi lo utilizza.
Vaporizzatore viso

A cosa serve

La pulizia del viso é imprescindibile nella quotidiana cura di noi stesse.

Purtroppo la detersione fatta con prodotti cosmetici, per quanto specifici ed eccellenti, non sempre è sufficiente ad eliminare le impurità che si accumulano nei pori della pelle.

A questo scopo, un delicato getto di vapore può esserci d’aiuto per due motivi:

  • perché l’umidità che il getto d’aria porta con sé aiuta a rendere più morbido lo strato superficiale dell’epidermide, facilitando la rimozione delle cellule morte;
  • perché il calore fa sì che i brufoletti ed i punti neri possano essere rimossi con maggiore facilità.

Per vaporizzare o nebulizzare l’acqua del getto di vapore, solitamente si utilizza un vaporizzatore-viso.

Consigli per l’utilizzo

Il vaporizzatore viso è costituito da un serbatoio all’interno del quale viene inserita dell’acqua che viene vaporizzata, e da un tubo che incanala in uscita il vapore.

Questo apparecchio emette un getto di vapore delicato e non troppo caldo, che serve come un’inizio della routine di una profonda pulizia dell’epidermide del volto.

Sebbene sul mercato esistano moltissimi modelli, il funzionamento di tutti i vaporizzatori é sempre lo stesso.  Tuttavia possono essere dotati di differenti utili funzioni aggiuntive.

Trattandosi di apparecchi che devono adattarsi ad ogni tipo di pelle, si capisce chiaramente come ci siano tantissime versioni di questi dispositivi (anche) per l’utilizzo in ambito domestico.

Andiamo quindi ad analizzare più in dettaglio quali caratteristiche possano avere questi strumenti, e come orientarci nella scelta.

Incominciamo analizzando quali sono le tipologie di vaporizzatori per viso più diffuse.

Ma, prima di passare alla parte tecnica, probabilmente vi interesserà saperne di più circa alcuni dei più interessanti modelli di vaporizzatori viso che vengono proposti dalle marche più note.

Tipologie di vaporizzatori

1) i vaporizzatori viso con un sostegno

vaporizzatore viso da pavimentoQuesta tipologia di dispositivi è composta da una base posta su delle ruote, e da un braccio mobile alla cui estremità troviamo un’ugello da cui esce il vapore.

I due elementi sono collegati appunto da uno stativo regolabile, che permette di modificare l’altezza dell’ugello a seconda del come viene utilizzato il vaporizzatore (da seduti, sdraiati…).

Per generare il vapore, basta riempire d’acqua il piccolo contenitore in plastica a forma di bicchiere, che si trova ad un estremo del braccio.

La resistenza interna viene riscaldata tramite un passaggio di corrente, e questa fa si che il liquido contenuto nel contenitore passi dallo stato solido a quello gassoso.

La pulsantiera posta sopra al serbatoio consente il controllo del vapore, ed eventualmente consente anche di impostare con un paio di click le altre funzioni del vaporizzatore.

I vaporizzatori col sostegno sono alimentati a 220V.

Hanno lo svantaggio di avere delle dimensioni piuttosto importanti: misurano almeno un metro di altezza, mentre il braccio può raggiungere il mezzo metro di lunghezza.

Come avrai capito, si tratta di dispositivi ad uso professionale, da utilizzarsi soprattutto (ma non esclusivamente) nei centri estetici.

2) i vaporizzatori viso da tavolo

Il vaporizzatore da tavolo può essere definito come una versione in miniatura di quello con sostegno.

Si tratta di un vaporizzatore dotato di un sostegno fisso, non regolabile, alto di solito intorno ai 20 centimetri, e di un braccio erogatore lungo altrettanto.

Anche il serbatoio in cui scaldare l’acqua è più piccolo nel vaporizzatore da tavolo, rispetto a quello di un dispositivo col sostegno.

Data la facilità con cui lo si può manovrare, è senza dubbio il modello da preferire per un’uso domestico, rispetto all’altro modello appena descritto sopra.

3) la sauna facciale

vaporizzatore viso

Si tratta di un vaporizzatore estremamente piccolo e compatto, concepito per un uso in ambito domestico.

In questi modelli, l’ugello è posizionato all’interno di una specie di maschera di plastica, sulla quale va posizionato il viso affinché il vapore possa raggiungere uniformemente tutto il volto.

Le saune facciali hanno inoltre la possibilità di essere utilizzate anche per fare dei trattamenti coadiuvanti contro i raffreddori e le congestioni nasali.

Anche le saune facciali vengono alimentate dalla rete elettrica.

4) i vaporizzatori viso portatili

vaporizzatore-da viso-portatile

Il vaporizzatore viso portatile è il tipo più compatto sul mercato.

Viene alimentato per mezzo di una batteria interna (generalmente ricaricabile). Esteticamente assomiglia più ad una spazzola per il viso che a un vaporizzatore classico.

Al posto della testina, presenta un’ugello da cui fuoriesce il vapore.

E’ un prodotto adatto a fare dei trattamenti brevi e mirati: questo è il prezzo da pagare a fronte delle sue ridotte dimensioni.

Gli elementi strutturali di un vaporizzatore

Prima di acquistare un vaporizzatore viso, per scegliere il tipo ed modello che più si adatta alle proprie personali esigenze, occorre necessariamente valutare anche i seguenti elementi,

  • le sue dimensioni, che necessariamente hanno incidenza sulla sua versatilità e sulla sua praticità d’utilizzo;
  • la forma del suo ugello, in quanto l’ampiezza del diametro dell’ugello influisce sul getto di vapore: anche il fatto di essere fisso o di essere orientabile incide la sua versatilità;
  • la capienza del suo serbatoio, la quale determina la durata dell’erogazione del vapore e, di conseguenza, anche la possibile durata del trattamento: occorre tener presente che il range di durata può variare dai pochi minuti dei vaporizzatori portatili (che hanno di norma serbatoi con capacità di circa 10 ml) agli oltre 30 minuti dei modelli professionali, in grado di contenere 200 ml di acqua.

Oltre a questi elementi, occorre ricordare altre due importanti caratteristiche di cui tenere conto nell’acquisto di un vaporizzatore viso, ovvero la tecnologia su cui si basa, e le possibili funzioni di cui può essere dotato.

Vediamole allora queste diverse tecnologie.

Tecnologie di vaporizzazione

Quanto all’aspetto tecnologico, va tenuto presente che non tutti i vaporizzatori fanno trattamenti esclusivamente basandosi sul vapore acqueo.

I modelli più avanzati sfruttano anche l’azione di ulteriori soluzioni tecnologie:

  • nei modelli con la tecnologia agli ioni, il vapore è arricchito di ioni, che sono delle molecole piccolissime che riescono a penetrare ancora più in profondità nell’epidermide, producendo un’idratazione ed una pulizia più profonda;
  • i modelli con la tecnologia all’ozono, (di solito quelli professionali) assieme al vapore erogano anche dell’ozono, in modo da detergere ulteriormente la pelle ed ottenere un effetto antinfiammatorio e detossinante mirato, cioè a ridurre le tossine.

Le funzioni di cui può essere dotato

I vaporizzatori viso possono essere dotati di diversi  accessori, ed avere numerose funzioni che aiutano a rendere i trattamenti ancora più personalizzati e mirati alle esigenze di ogni singola persona.

Ecco quelle più comuni.

la funzione riscaldamento rapido

Riguarda la velocità con cui l’acqua del serbatoio viene trasformata in vapore e, quindi, quanto tempo passa dall’avvio del dispositivo all’effettiva possibilità di utilizzarlo.

I modelli con una potenza più elevata garantiscono un riscaldamento più veloce, per quanto in genere, tutti i vaporizzatori inizino a funzionare dopo pochi minuti.

la funzione regolazione dell’intensità

I modelli più sofisticati consentono d’impostare l’intensità del getto di vapore, di modo da scegliere il livello di calore e la velocità di erogazione del vapore che si preferisce anche -e soprattutto – in base alla tipologia della propria pelle.

il porta essenze

Alcuni vaporizzatori viso sono dotati di un apposito beccuccio, in cui poter eventualmente inserire qualche goccia di essenze (o di oli essenziali, se si preferisce).

Ciò permette di abbinare, all’azione cosmetica del vapore, l’aromaterapia: alcune essenze da poter inserire infatti possono avere delle proprietà purificatrici per la pelle, come ad esempio,

  • la citronella, che ha anche un’azione di pulizia profonda per le pelli grasse,
  • la lavanda utile ad idratare le pelli secche;
  • l’olio di eucalipto utile come trattamento delle congestioni nasali.

la funzione spegnimento automatico

Questa funzione permette lo spegnimento automatico una volta che finisce l’acqua nel serbatoio: ciò serve ad evitare i danni provocati dal surriscaldamento della resistenza.

Alcuni modelli sono dotati di un timer interno che, dopo 15 minuti ferma l’erogazione del vapore per evitare una sovraesposizione della pelle al vapore caldo.

le luci LED

Si tratta di spie che si accendono quando il vaporizzatore è acceso.

altri possibili elementi

Altri elementi utili possono essere la presenza (per esempio) di un misurino per riempire il serbatoio di acqua la quale  -ricordiamo – dovrebbe essere distillata per evitare formazioni di calcare sulla resistenza del vaporizzatore ed anche per la facilità di pulizia dei componenti.

I vaporizzatori viso più efficenti selezionati dalla redazione

A questo punto, siamo certi che potrà esservi utile conoscerne di più sui modelli in commercio che sono, a nostro parere, particolarmente interessanti.

1) Hangsun Vapore Facciale

Hangsun Vapore Facciale è un vaporizzatore viso adatto a tutti i tipi di pelle.

La sua azione permette di liberare i pori e di rimuovere a fondo tutte le impurità cutanee del viso, dal sebo in eccesso alla cheratina, dalle cellule morte, dai residui di trucco.

vaporizzatore viso
vaporizzatore viso Hangsun FS100

Il vaporizzatore Hangsun FS100 è un valido alleato nella cura della pelle del viso, e ci aiuta a stabilire una routine di bellezza davvero efficace.

Grazie ad un’apposito contenitore, è possibile massimizzare l’azione del vapore aggiungendovi degli olii essenziali.

Maneggevole e compatto, questo vaporizzatore è dotato di particolari funzioni e soluzioni tecnologiche:

  • la funzione nebbia calda, è utile per idratare la pelle, aprire i pori, rimuovere le cellule morte e le impurità della pelle;
  • la funzione nebbia fredda,  serve per dare alla pelle un’effetto calmante e stringente;
  • le tecnologie ad ultrasuoni ed a vapore ionico, le quali aiutano a far penetrare ancora più in profondità il trattamento;

La capacità massima del suo serbatoio è di 200 ml,:

  • eroga 20 minuti di getto caldo
  • e 45 minuti di getto freddo.

Realizzato con dei materiali piuttosto sofisticati, l’Hangsung FS100 è adatto a uomini e donne.

2) Elyseer

→ Il vaporizzatore viso Elyseer è un dispositivo eccezionale che consente di fare dei trattamenti facciali alquanto efficaci.

Il suo getto di vapore, serve a migliorare la micro-circolazione, a stimolare l’ossigenazione dei tessuti, a purificare la pelle favorendo l’eliminazione del sebo in eccesso.

vaporizzatore facciale
vaporizzatore viso Elyseer

Inoltre, aprendo i pori della pelle, facilita la penetrazione dei principi funzionali e nutritivi contenuti nelle creme o nelle maschere che possono venire applicate successivamente.

Questo modello è dotato di un erogatore a braccio rigido posto su di un sostegno girevole.

La sua caldaia è munita di un termostato elettronico, e di uno interno per lo spegnimento ad esaurimento dell’acqua.

Il getto di vapore, e l’altezza dello stativo sono orientabili e regolabili, per dar modo di avere un’utilizzo davvero rilassante.

3) Vaporizzatore professionale di Beltom

→ Il vaporizzatore professionale di Beltom agisce sul viso aprendo i pori e ripulendoli in profondità.

La sua azione favorisce anche la circolazione del sangue e dona lucentezza al viso.

La sua funzione Ozono aiuta ad eliminare, oltre alle impurità, anche i batteri ed a rendere più semplice la rimozione di cellule morte.

vaporizzatore facciale

Funziona con alimentazione a 450 w di potenza.

Ha un serbatoio con una capacità di 300 ml.

Il termostato interno della caldaia fa si che, per maggiore sicurezza, questa si spenga una volta terminata l’acqua al suo interno.

Il braccio erogatore è regolabile in altezza, così come regolabile e orientabile è il getto di vapore, per dar modo di avere un utilizzo più personalizzato possibile.

Tabella riepilogativa dei migliori vaporizzatori secondo la redazione

Modello e marca Perché ci piace Immagine Disponibilità
Sauna Facciale Pulizia Del Viso FS100 di Hangsun Maneggevole e compatto. Adatto a uomini e donne. In grado di erogare 20 minuti di getto caldo e 45 minuti di getto freddo. Verifica
Vaporizzatore Facciale digitale ad Ozono di Elyseer Un prodotto professionale, dotato di un’erogatore a braccio e di un sostegno girevole. Verifica
Vaporizzatore facciale con ozono di Beltom Potente (450 Watt) e con un grande serbatoio (300 ml). Verifica

Disponibilità e prezzo aggiornati al: 2019-02-23 at 17:48

Letizia R.
Scrittrice e ricercatrice indipendente. Si occupa di benessere e cosmesi. E' un'esperta di vini.
Hai appena letto: Torna alla pagina principale