Corpo e viso

I massaggiatori anticellulite elettrici (che funzionano)

In questo articolo proporremo una rassegna di alcuni massaggiatori anticellulite particolarmente interessanti.
Prima però illustreremo quali sono gli elementi che, in linea generale, possono differenziare tutti i vari modelli, e quelli da dover considerare.

acqua - effetto cellulite

Il problema cellulite

La cellulite è una particolare condizione della pelle che – purtroppo – riguarda soprattutto le donne, ma che può affliggere anche gli uomini.

Si stima che il problema della cellulite affligga 9 soggetti femminili su 10. Come sai, esteticamente si manifesta sulla pelle con la sua classica composizione «bucherellata».

Al di là del semplice aspetto altamente antiestetico, la cellulite indica l’esistenza di un problema che riguarda il tessuto connettivo: un aumento delle cellule adipose, quindi di grasso, in zone ben definite e circoscritte come le gambe, i glutei ed i fianchi.

Negli anni si è cercato di studiare quali sono i fattori scatenanti e gli effetti di questo tipo di inestetismo al fine di giungere ad una soluzione utile ad eliminare e prevenire la cellulite.

Tra i (parziali peraltro) rimedi più interessanti che si sono trovati, ci sono senza dubbio i massaggiatori anticellulite che sono appunto degli strumenti realizzati appositamente per contrastare questa particolare condizione.

In che modo agiscono i massaggiatori anticellulite

I massaggiatori anticellulite, grazie al fatto che localizzano la loro azione sui punti specifici soggetti alla cellulite, determinano una distensione dei tessuti, e favoriscono la circolazione del sangue rendendola decisamente più fluida e ottimale.

Si sono rivelati utili nella prevenzione ed nell’eliminazione di questo problema, grazie all’azione che svolgono sui due principali fattori che la determinano, e cioè,

  • la ritenzione idrica,
  • e la cattiva circolazione.

la ritenzione idrica

Un elevato accumulo di liquidi determina un eccessivo aumento del volume delle cellule, e comporta la loro rottura.

Rottura che comporta a sua volta una rapida diffusione di trigliceridi tra le cellule circostanti, la quale causa dei malfunzionamenti del microcircolo e dei rigonfiamenti del tessuto adiposo.

Mediante un utilizzo costante e mirato dei massaggiatori anticellulite, si può invece ridurre di molto questo fenomeno ed evitare il formarsi della classica pelle «a buccia d’arancia».

la cattiva circolazione

La cellulite peggiora la “buona” circolazione, ma allo stesso tempo anche la circolazione “cattiva” peggiora la cellulite.

Quindi, come effetto del processo sopra illustrato, una migliore circolazione ci aiuta in modo significativo ad eliminare scorie e rifiuti.

Il funzionamento dei massaggiatori anticellulite – in questo senso- può essere considerato come avente un’azione a 360 gradi che va ad influire su tutti quei fattori che, in un modo o in un altro, possono essere determinanti nella formazione della cellulite.

Gli elementi da valutare al momento dell’acquisto di un massaggiatore anticellulite

In commercio esiste una grande varietà di massaggiatori anticellulite più o meno validi, ognuno dei quali ha sue peculiarità specifiche che ne determinano la qualità.

Perciò, prima di procedere ad un acquisto, è fondamentale capire quali siano le caratteristiche tecniche che ci permettono di stabilire se un modello è più o meno valido, e di fare quindi le valutazioni del caso.

Ecco una rassegna di quelli che possono in linea di massima aiutarti a valutare se il modello di massaggiatore anticellulite che hai scelto fa al tuo caso, oppure se è preferibile che punti su un altro.

la potenza

La cosa più importante di un massaggiatore anticellulite è data dalle sue prestazioni, e le sue prestazioni dipendono in larga misura dalla sua potenza.

  • I massaggiatori anticellulite sono degli appareccchi che solitamente funzionano con l’energia elettrica che aziona appositi motori.
  • Perciò è dalla potenza del  loro motore che dipendono l’efficacia, l’intensità e la velocità con cui  possiamo fare i vari trattamenti anticellulite.
  • I motori più potenti tendono durare nel tempo, ed a scaldarsi di meno durante l’utilizzo del massaggiatore.
  • Un buon massaggiatore ha una potenza di 25 KWatt o più.

la possibilità di regolare la velocità

Un altro elemento di cui tener conto nella scelta del massaggiatore, è la sua velocità.

I migliori modelli solitamente hanno la possibilità di regolare la velocità di funzionamento in modo da poter scegliere,

  • per massaggi lenti, una velocità bassa,
  • una velocità alta, per avere un più forte impatto sulla pelle ed un’azione più efficace,
  • oppure é possibile optare per una velocità media.

Un buon massaggiatore anticellulite dispone di almeno 3-4 livelli di difficoltà.

ad infrarossi (light therapy), oppure no

Alcuni massaggiatori lavorano grazie ad un’azione combinata di messaggi meccanici e di raggi infrarossi.

  • I raggi infrarossi, prodotti da particolari lampade, accelerano il processo snellente, rendendo più efficace il trattamento.
  • Ma sono in grado di migliorare anche la circolazione ed aiutare il recupero muscolare in caso di dolori muscolari.

portatile, oppure fisso

Dovrai considerare per quale modello optare, anche sulla base al tipo l’utilizzo che sei intenzionata a farne.

  • In commercio ci sono anche alcuni modelli di massaggiatori portatili dotati di batteria, utilizzabili praticamente ovunque.
  • Poi ci sono naturalmente i vai modelli «classici» funzionanti tramite un cavo di alimentazione, quindi solo in prossimità di una presa elettrica a 220V.

A meno che tu non abbia in programma di utilizzare il massaggiatore in situazioni dove manca l’energia elettrica, ti consiglio di prediligere i modelli a cavo: alla lunga durano di più e sono più  economici.

Se però scegli un modello portatile,

  • considera il tipo di batteria/pile che utilizza,
  • valuta anche se può essere eventualmente utilizzato (con il cavo elettrico) anche a batteria scarica, oppure no.

i dischi intercambiabili

I massaggiatori anticellulite funzionano grazie a degli appositi dischi che ruotano e che sfregano la superficie della pelle con decisione ed a lungo,

  • La tipologia di questi dischi è di fondamentale importanza, in quanto sono l’elemento che si trova a contatto tra il massaggiatore ed il tuo corpo.
  • Dalla tipologia dei dischi e dalla loro qualità dipende inoltre il tipo di trattamenti che puoi eseguire, e la durata degli stessi.

la facilità d’utilizzo

  • Anche la facilità di utilizzo di un massaggiatore anticellulite gioca un ruolo molto importante, ed è un elemento da dover valutare al momento dell’acquisto.
  • In genere, gli apparecchi troppo complessi o difficili da usare hanno l’effetto di invogliarci ad utilizzarli di meno (con me funziona così).
  • Valuta tu, ma non acquistare un massaggiatore più complesso di quello che ti serve: di solito è anche più difficile da usare.

le certificazioni

  • Trattandosi di prodotti a corrente elettrica e che lavorano direttamente a contatto con la nostra pelle, i massaggiatori anticellulite devono avere,
    1.  il marchio di qualità CE (certificazione relativa ai requisiti di sicurezza previsti dalle direttive o regolamenti europei): se acquisti un prodotto in Europa, questo deve necessariamente essere marchiato CE.
    2. possibilmente anche il marchio IMQ (marchio di qualità italiano che garantisce la conformità ai requisiti di legge e di sicurezza di un prodotto e dei materiali da cui è composto): il marchio IMQ invece non è obbligatorio per legge.

la custodia

In genere, ma non sempre, i massaggiatori anticellulite sono dotati di una custodia flessibile. A seconda delle tue esigenze, potresti essere più o meno interessata alla custodia.

il peso

I massaggiatori anticellulite non sono apparecchi pesanti, proprio in ragione del modo con cui vanno utilizzati.

In genere, il peso non rappresenta un problema o un fattore critico nella scelta del massaggiatore, ma se hai esigenze specifiche potresti dover considerare anche il fattore peso.

Una selezione di validi massaggiatori anticellulite

Come già detto, in commercio si possono trovare numerosi modelli di massaggiatori anticellulite con delle caratteristiche anche molto interessanti.

Ed è proprio questa la ragione di queste brevi recensioni di quelli che a nostro parere sono tra i migliori modelli in circolazione, in modo da fornirti un ulteriore aiuto nella ricerca del massaggiatore che fa per te.

**massaggiatore anticellulite della Lanaform®

massaggiatore anticellulite

Il primo massaggiatore che ti propongo è un massaggiatore anticellulite della Lanaform®, utilizzabile anche come antirughe, utile per rilassare o rassodare la pelle e – più in generale – per fornire un aspetto più sano e salutare alla propria cute.

Questo prodotto  ha degli appositi rulli che svolgono un’azione funzione stimolante sui tessuti della pelle per favorire una circolazione più fluida.

Si tratta di un modello regolabile, sia per quanto riguarda la velocità (bassa, media o alta), sia per quanto concerne i programmi, questi ultimi selezionabili tra 4 diverse opzioni in relazione ai diversi tipi di massaggi prescelti, dai più leggeri a quelli più intensi.

**massaggiatore Slimmer della Macom

massaggiatore anticellulite

Un altro prodotto interessante è il massaggiatore anticellulite «Slimmer» dell’italiana Macom, il quale svolge una doppia azione,

  • di contribuire a contrastare la cellulite,
  • di rassodare la pelle in generale.

Ha un’alimentazione da 230V – 50Hz. E’ possibile regolare la sua velocità su tre livelli differenti in base all’intensità di massaggi che so vogliono fare.

Il prodotto in questione comprende un’apposita copertura a maglia, e quattro dischi facilmente intercambiabili. E’ un modello dal peso “irrisorio”, ed è quindi molto maneggevole.

Lo si utilizza in modo molto semplice, senza la necessità avere una conoscenza particolare di questa tipologia di prodotti.

**massaggiatore anticellulite 3 in 1 Pro Vacuum della Cellu-Slim

massaggiatore anticellulite 3

Si tratta di un altro massaggiatore ideale,

  • per il trattamento di cellulite,
  • per l’eliminazione di grasso in eccesso presente in specifiche zone,
  • per il rassodamento generale della pelle.

Si rivela utile sotto diversi punti di vista. Per offrirci un risultato completo, combina tre differenti tecnologie e cioé,

  • la vacuumterapia: una metodologia che applica l’effetto del vuoto sul corpo, producendo un massaggio profondo del tessuto che elimina le cellule adipose;
  • il lipomassaggio: un tipo di massaggio meccanico del tessuto in cui, le testine di massaggio a rulli rendono più efficace il trattamento e contribuiscono alla riduzione del volume connettivo;
  • la light therapy (o terapia della luce, o fototerapia, o elioterapia), la quale coaudiuva l’eliminazione delle cellule adipose per mezzo  dell’esposizione alla luce ad infrarossi.

**massaggiatore anticellulite Ski’n della InnoEssentials International

massaggiatore anticellulite 4

Un’altra soluzione che – per le particolari caratteristiche di questo massaggiatore anticellulite – suggerisco di prendere in considerazione .

E’ ideale in particolare (oltre che contro la cellulite) contro gli inestetismi della pelle, in quanto è dotato di appositi rulli a micro-minerali molto efficienti.

Ha due diverse modalità di utilizzo in base all’intensità di prescelta:

  • modalità Blu per un trattamento medio,
  • modalità Rosso per un trattamento più duro.

I suoi rulli sono intercambiabili, e permettono di selezionare quella più adatta alle proprie esigenze ed al proprio corpo.

E’ un prodotto testato e certificato: consigliato per questo tipo di trattamenti.

**massaggiatore Body Sense della Beper

massaggiatore anticellulite 5

Questo massaggiatore prodotto dall’italiana Beper, è un altro esempio di quelli che io considero i migliori prodotti anticellulite.

Si tratta di un articolo appositamente realizzato per una sua applicazione costante e duratura, atta a contrastare ed eliminare questo particolare inestetismo della pelle.

E’ un modello “a filo” (funziona cioè con la corrente elettrica) e la sua potenza è ottimale per un utilizzo quotidiano anche di diverse ore.

E’ corredato da quattro testine intercambiabili che permettono di selezionare la modalità di utilizzo più adatta alle proprie esigenze, testine che hanno una buona resistenza nel tempo.

Si tratta di un buon prodotto facilmente maneggiabile, ed utilizzabile anche da parte di chi non ha mai posseduto uno strumento di questo tipo.

**massaggiatore anticellulite ARM240N della Ardes+Medicura

massaggiatore anticellulite 6

Infine ti suggerisco di valutare anche questo massaggiatore di Ardes+Medicura  (sono due noti marchi italiani di piccoli elettrodomestici).

E’ ideale per la cellulite e per il miglioramento delle condizioni della pelle in generale.

La sua potenza è equilibrata, e viene garantita da un’alimentazione da 230 V / 15 W.

Offre la possibilità di regolare la sua velocità su diversi livelli in base all’intensità desiderata, in modo da ottenere dei massaggi più delicati o di maggior impatto, a seconda delle esigenze specifiche.

E’ molto maneggevole e semplice da usare.

Ha in dotazione anche di un beauty case per poterlo portare sempre con se anche co i relativi accessori anche quando si è in viaggio.

Note: (i) disponibilità e prezzo sono aggiornati al: 2019-11-16 at 03:15; (ii) Quando effettui un acquisto dopo aver cliccato un link sul sito, potremmo guadagnare una commissione.

L'autore

Aida Teresa collabora da anni esclusivamente con un ristretto e selezionato numero di pubblicazioni online. Questo le ha consentito di specializzarsi nella redazione di notizie e articoli sui temi della medicina, dello sport e della bellezza.
Articoli che ti potrebbero interessare
Corpo e viso

Cerotti anticellulite: come agiscono e quali sono i migliori in commercio

Corpo e viso

Spazzola anticellulite: i modi di utilizzo, e l'efficacia del dry brushing

Corpo e viso

Guida ai migliori prodotti per pediluvio e massaggio plantare

Corpo e viso

Migliori massaggiatori per collo: recensione e guida all’acquisto