L’elettrostimolatore sportivo per addominali: usi, limiti, caratteristiche e recensioni

L'elettrostimolazione è una pratica medico-sportiva che, per stimolare i muscoli, utilizza deboli impulsi elettrici.
I trattamenti di elettrostimolazione, se eseguiti con dispositivi validi (di cui parleremo) offre dei benefici che sono anche stati scientificamente provati.

Introduzione agli elettrostimolatori addominali ed ai muscoli addominali

l’elettrostimolazione e gli elettrostimolatori addominali

L’elettrostimolazione viene impiegata sopratutto in ambito sportivo, estetico, terapeutico.

L’elettrostimolazione addominale viene fatta utilizzando una cintura (o fascia) addominale elastica.

Variando le modalità del suo utilizzo e queste possono essere finalizzate a scopi diversi.

Gli elettrostimolatori addominali (noti appunto anche come cinture o fasce addominali) consentono di tonificare e rafforzare i muscoli addominali creando dei movimenti muscolari (e bruciando calorie) come ci stessimo allenando.

Se utilizzati correttamente e in combinazione con una dieta ipocalorica e – possibilmente- anche con un  esercizio fisico “generale”, gli elettrostimolatori addominali sono in grado di aiutarci a scolpire i muscoli addominali ed a contribuire a farci acquisire un ventre piatto.

Allenare e rafforzare i muscoli addominali non porta soltanto ad avere dei vantaggi estetici, e ad un ventre piatto, ma porta anche a miglioramenti all’attività intestinale.

i muscoli addominali

I cosiddetti “muscoli addominali” sono:

  • i muscoli retti addominali,
  • i muscoli lombari,
  • il traverso, e
  • i muscoli obliqui.
Elettrostimolatore addominale - muscoli addominali. Fonte: sportfitnessmagazine.it
Elettrostimolatore addominale – muscoli addominali. Fonte: sportfitnessmagazine.it

Se si vogliono ottenere benefici dall’elettostimolazione occorre far lavorare tutti i muscoli, non uno soltanto.

Di cosa si tratta, e come funzionano gli elettostimolatori addominali

Quando si parla elettrostimolatori addominali (o di cinture o di fasce addominali), sostanzialmente ci si riferisce ad un’ampia fascia che avvolge l’addome e che «lavora» sui muscoli sottostanti grazie ad una stimolazione muscolare elettrica, anche nota con l’acronimo EMS.

La parte più importante della cintura addominali è costituita dagli elettrodi.

Questi elettrodi generano uno stimolo elettrico debole, il quale fa sì che i muscoli si contraggano: una cosa che del resto naturalmente avviene quando sono sollecitati da ogni altro impulso elettrico che arrivi attraverso il sistema nervoso, ad esempio.

Come va correttamente utilizzato un elettrostimolatore per addominali

i tempi

Affinché l’elettrostimolatore possa portare gli effetti desiderati sui muscoli addominali è necessario (a meno che non sia diversamente specificato dal fornitore) indossare l’elettrostimolatore quattro o cinque volte alla settimana.

Il tempo d’impiego di questa cintura addominale può variare. In media, si ritiene che una “giusta”durata sia di circa 30 minuti.

Se tuttavia fatti regolarmente, anche 10 minuti di possono mostrare i loro effetti, almeno nel lungo periodo.

Ancorché quando viene usato regolarmente l’elettrostimolatore per addominali sia in grado di portare ai primi benefici estetici già nel giro di 4-6 settimane, non bisogna aspettarsi miracoli se non si combina il suo utilizzo con una dieta equilibrata ed ipocarlorica, e con un moderato esercizio fisico.

l’abbinamento alla dieta

Una dieta equilibrata è un elemento essenziale, spesso trascurato, per ottenere dei risultati da qualsiasi tipo di allenamento, di attività, o di stimolazione fisica.

Infatti, oltre che di vitamine e minerali, per formare della nuova massa muscolare, il nostro corpo ha bisogno anche di una sufficiente quantità di proteine.

  • E’ stato dimostrato infatti che una dieta proteica (ovvero, ad alto contenuto di proteine) ed ipocalorica, è l’ideale per perdere massa grassa, ed aumentare/mantenere la massa magra.

I loro più comuni utilizzi ed i loro benefici effetti

Ecco quali sono gli effetti benefici che vengono comunemente riconosciuti alle cinture per l’elettrostimolazione dei muscoli addominali. L’elettrostimolazione,

giova ai muscoli

  • Lavora sui nervi motori dei muscoli.
  • Contrae i muscoli.
  • Previene o ritarda l’atrofia dei muscoli non utilizzati.
  • Rilassa dagli spasmi muscolari.
  • Aumenta la circolazione sanguigna.
  • Aumenta le capacità muscolari (forza e resistenza).
  • Rieduca i muscoli al movimento.
  • Previene trombosi venose.

giova a far recuperare il tono muscolare nel dopo-parto

Gli elettrostimolatori per addominali sono consigliabili alle donne nella delicata fase di post-parto, perché l’elettrostimolazione a bassa frequenza agisce sulle fibre muscolari in modo dolce, non doloroso e consente di recuperare il tono muscolare perduto durante i 9 mesi di gravidanza e di riacquisire tonicità di addome. [3]

potrebbe servire per dimagrire

Molte persone pensano di poter dimagrire semplicemente facendo dell’esercizio fisico o semplicemente utilizzando l’elettrostimolazione, ma purtroppo non è così.

Se avete intenzione di acquistare un elettrostimolatore addominale per migliorare il vostro giro vita senza «ammazzarvi» in palestra, sappiate,

  • che dovete anche mangiare di meno,
  • che dovete mangiare meglio,
  • che dovete anche eseguire un minimo di esercizi fisici, regolarmente e con una buona frequenza.

Di per sé, l’elettrostimolazione addominale non ha alcun effetto su peso corporeo, sull’indice di massa corporea o sullo spessore della plica cutanea (sollevamento o ispessimento del tessuto  cutaneo), quindi, l’elettrostimolatore addominale non ha alcun effetto relativamente alla percentuale di grasso corporeo. [4]

Cosa dice in proposito la scienza

Non esistono molti studi indipendenti che abbiano testato a fondo questi dispositivi.

Vediamo a quali conclusioni sono giunti due tra i più completi.

i risultati di uno studio

Quello più interessante che abbiamo trovato è stato effettuato presso il Department of Exercise and Sports Science, University of Wisconsin-La Crosse e pubblicato nel 2005. [4]

Questa ricerca ha studiato gli effetti della stimolazione elettrica neuromuscolare auto-somministrata (NMES) sui cambiamenti di:

  • forza,
  • resistenza,
  • misure antropometriche selezionate,
  • la forma percepita del soggetto.

Ad un campione di ventiquattro individui adulti (gruppo sperimentale) era stato chiesto di stimolare i loro addominali con un apparecchio per la stimolazione elettrica neuromuscolare per 5 giorni alla settimana (20-40 minuti per sessione) per 8 settimane.

Durante tutto il periodo per cui è protratto l’esperimento, al campione di persone era stato chiesto di astenersi da qualsiasi esercizio supplementare.

Un secondo gruppo di sedici individui (il gruppo di controllo) si era astenuto sia dall’esercitare gli addominali con un elettrostimolatore, sia di dedicarsi ad una qualsiasi altra forma di allenamento.

I soggetti dei due gruppi erano stati testati all’inizio, a metà, e alla fine dello studio.

  • La forza isometrica dei muscoli addominali era stata testata utilizzando un dinamometro isocinetico,
  • La resistenza era stata misurata utilizzando il test di riarmo ACSM.
  • La circonferenza addominale era stata misurata utilizzando un metro a nastro in acciaio.
  • La forma del corpo e la soddisfazione sono stati valutati tramite un questionario.

Terminato il test, il gruppo sperimentale (quello che aveva effettuato il trattamento con l’elettrostimolatore addominale) aveva mostrato,

  • un aumento del 58% della forza addominale, mentre il gruppo di controllo la forza non era cambiata;
  • un aumento del 100% della resistenza addominale rispetto ad un aumento del 28% nel gruppo di controllo;
  • un riduzione della circonferenza della vita di 3,5 cm rispetto a nessun cambiamento significativo nel gruppo di controllo.

Inoltre, tutti i 24 soggetti del gruppo sperimentale dichiararono di avere la sensazione che il proprio addome fosse più “tonico” e che si fosse “rassodato”;  54% di essi ritenevano, inoltre, che la loro postura fosse migliorata a seguito della stimolazione.

Nessuno dei soggetti del gruppo di controllo (quelli che non avevano effettuato l’elettrostimolazione) aveva invece riferito di variazioni circa questi parametri.

Alla fine dell’esperimento in nessuno dei due gruppi erano state rilevate differenze significative, nel peso corporeo, nell’IMC (l’indice di massa corporea), nello spessore della plica cutanea.

i risultati di uno studio precedente

Ad onor del vero, va detto anche che un precedente piccolo studio (condotto nel 2002 sempre presso il Department of Exercise and Sports Science, University of Wisconsin-La Crosse) aveva concluso che gli elettrostimolatori per addominali non ci portano i benefici desiderati (aumento forza muscolare, riduzione  peso e il grasso corporeo, miglioramento della tonicità e del tono muscolare in individui sani). [2]

Occorre tuttavia precisare che la mancanza di risultati positivi  rilevata in  occasione di questo studio è stata attribuita alla scarsa qualità degli stimolatori utilizzati e alla natura scomoda della stimolazione, che ha impedito ai soggetti di raggiungere contrazioni sufficientemente intense per migliorare la forza.

Inoltre, lo studio in questione risale ad oltre 16 anni fa

Oggi invece questi dispositivisono sicuramente più sofisticati di quelli di allora sotto il profilo tecnologico.

le nostre conclusioni

Queste seconde risultanze tuttavia ci fa comunque capire l’importanza dell’apparecchio sulla riuscita del trattamento: non tutti gli elettrostimolatori sono uguali, e sapere scegliere quello giusto può davvero fare la differenza.

E’ per questo motivo che qui di seguito ora parleremo della scelta dell’elettrostimolatore, per poi concludere parlando di quelli che, secondo noi, sono i migliori elettrostimolatori per addominali acquistabili online.

I vari tipi di cinture, gli optional, le diverse funzioni

Esistono vari tipi di fasce per l’elettrostimolazione degli addominali. Si differenziano tra loro sostanzialmente per i seguenti elementi.

il loro funzionamento: con pile o con batteria interna ricaricabile

Le batterie hanno il vantaggio di poter essere ricaricate, ma impongono delle  limitazione dovute al tempo di ricarica, ed al fatto che dopo un certo numero di utilizzi incominciano a perdere le performance iniziali.

la possibilità di regolare l’intensità della loro azione

I dispositivi dotati di molte possibilità hanno il vantaggio, che l’intensità può venire personalizzata in modo da potersi avvicinarsi quando più possibile (senza però raggiungerlo) il livello di dolore.

la disponibilità di allenamenti pre-programmati e funzione di autospegnimento

Un programma di training è solitamente costituito da una sequenza di accensioni e spegnimenti e varie intensità di trattamento che si protraggono per qualche decina di minuti.

Alcune cinture (fasce) sono anche dotate di meccanismo di autospegnimento.

I programmi di allnemanto consentono di impostare la fascia e poi potersi concentrare su altro.

le loro dimensioni

Ogni cintura ha delle limitazioni relativamente alla minima ed alla massima circonferenza di vita su cui possono essere indossate.

il loro peso

La maggior parte delle cinture addominali pesa meno di 500 grammi.

Il peso ha un ruolo fondamentale nel comfort (ma è ovvio che molto dipende dalla corporatura di chi le utilizza);

i tasti comando ed il display

Una fascia elettrostimolante per addominali può essere definita buona quando,

  • è facile da utilizzare,
  • possiede un display in una posizione che faciliti la lettura,
  • è realizzata in modo tale da prevenire l’attivazione/disattivazione involontaria.

Alcune nostre recensioni su alcuni dei migliori apparecchi elettrostimolatori in commercio

Non è raro vedere alcune pubblicità del tutto “infondate” che ci promettono dei miracoli sul come «ottenere degli addominali di roccia» o  delle perdite di peso eclatanti.

Bisogna diffidare di queste promesse troppo belle per essere vere e che, di fatto, non lo sono.

Su queste premesse, ecco le nostre recensioni su alcuni elettrostrimolatori oggi disponibili online che ci paiono particolarmente interessanti.

**Elettrostimolatore Addominale WeightWorld

elettrostimolatore weight world

le sue caratteristiche

  • Formato da otto elettrostimolatori separati
  • Sei modalità di funzionamento
  • 2 anni di garanzia
  • Il produttore consiglia l’utilizzo per 2-3 sessioni al giorno (12 minuti per sessione)
  • Il dispositivo può essere utilizzato anche in “modalità braccia”, per la stimolazione muscolare del braccio (utilizzando i due appositi elettrostimoloatori per braccia)
  • Funziona con due pile da 1,5 volt
  • Frequenza dello stimolo 1-100Hz
  • La confezione include: elettrostimolatore per addominali (come da foto); due elettrostimolatori per braccia; tre dispositivi per il comando; un manuale
  • Di Weightworld
  • Prezzo: 39, 95 (aggiornato al 1/1/2019)

In vendita su Weightworld.

**AbGym – Cintura Addominale

cintura addominali

le sue caratteristiche

  • Regolabile, grazie a sei programmi personalizzati
  • Trenta livelli di intensità
  • Dotato di custodia per il trasporto (come da foto)
  • Il produttore sconsiglia l’utilizzo per più di 15 minuti e per più di due volte al giorno per ciascun gruppo di muscoli
  • Cintura certificata CE e RoHS 

In vendita su Weightworld

**Em 37 di Beurer

Elettrostimolatore addominali Beurer EM 3
Elettrostimolatore addominali Beurer EM 3

le sue caratteristiche

  • Cinque programmi di allenamento (di durata compresa tra 22 e 31 minuti)
  • Intensità regolabile da 0 a 40
  • 3 anni di garanzia
  • La cintura contiene quattro elettrodi di contatto con acqua in carbone conduttore
  • Cintura adatta a giro-vita compreso tra 70 e 140 cm
  • Dispositivo di comando rimovibile e dotato di display LCD
  • Lavabile (a mano)
  • Frequenza di stimolo:  30-80 Hz
  • Alimentazione: 3 pile AAA (1,5 V)
  • Produttore:  Beurer

In vendita su Amazon.it.

Le limitazioni, ed i limiti delle cinture per l’elettrostimolazione addominale

  • Limitazioni. Negli Stati Uniti le cinture per l’elettrostimolazione addominale sono stati approvati solo i claim (indicazioni) relativi al loro utilizzo per il rafforzamento / tonificazione temporanea o dei muscoli, non per la perdita di peso o per ridurre il giro di vita.
  • Limiti. Non aspettatevi che uno stimolatore di addominali possa portare dei risultati se siete già obesi, perchè, in tal caso, il segnale elettrico non penetra in modo efficace attraverso lo strato lipidico e, quindi, non riesce a sollecitare a dovere i muscoli sottostanti.
  • In genere, si consiglia di utilizzare l’elettrostimolazione alle persone con indice di massa corporea di 30 o minore. [1]

Per quali persone non sono consigliate

Prima di concludere questa carrellata sulle cinture di elettrostimolazione addominale, vorremmo precisare che questi apparecchi non sono raccomandati

  • alle persone con pacemaker,
  • alle donne incinte,
  • alle persone sofferenti di reumatismi di artrite o di ipertensione.

Se pensate di rientrare in una di queste categorie, consultatevi con il vostro medico curante prima di iniziare ad utilizzarli.

In ogni caso, quando si tratta di utilizzare un qualsiasi elettrostimolatore, e bene leggete sempre attentamente le istruzioni e le raccomandazioni dei produttori.

Se non usate correttamente, le cinture addominali possono anche creare scosse, ustioni, contusioni, irritazione cutanea e dolore.

La loro manutenzione

Dal momento che una cintura per l’elettrostimolazione addominale è un dispositivo elettrico, va tenuto lontano dall’acqua.

La maggior parte di queste fasce possono essere pulite con un panno umido pulito.

Si consiglia anche di rimuovere immediatamente lo sporco ed il sudore «difficile», in modo che questi non ossidino o danneggino le parti sensibili.

Quando la utilizzate o quando la maneggiate, la cintura non dovrebbe essere allungata, tirata o addirittura strattonata.

Disponibilità e prezzo aggiornati al: 2019-03-24 at 02:29

BFC
Sono un appassionato lettore e ricercatore e credo nell’immensa potenzialità che la rete offre di condividere informazioni e conoscenze che possano direttamente o indirettamente migliorare il benessere dell’uomo.
Hai appena letto: Torna alla pagina principale