Corpo e viso

Le migliori calze a compressione, e come vanno indossate

Le calze a compressione hanno la funzione di stringere delicatamente le gambe per migliorare il flusso sanguigno.
Ciò serve a prevenire i gonfiori delle gambe ed in misura minore anche i coaguli di sangue.

Le diverse utilità delle calze a compressione

Se hai le vene varicose, o subito un intervento chirurgico, il medico potrebbe consigliarti di portare delle calze a compressione. Indossare delle calze a compressione giova infatti,

  • ad alleviare la sensazione di pesantezza delle gambe,
  • a ridurre i gonfiori degli arti inferiori,
  • prevenire i coaguli di sangue, soprattutto dopo un intervento chirurgico.

I vari tipi di calze a compressione

Le varie calze a compressione, che possono essere anche molto diverse tra di loro, si caratterizzano in primo luogo,

  • per la pressione (compressione) che esercitano sulle gambe,
  • per la loro lunghezza: ce ne sono alcune che si fermano di poco sotto il ginocchio, mentre ce ne sono altre che avvolgono anche la parte alta delle gambe,
  • per i loro possibili diversi colori.

Alcune delle migliori calze a compressione oggi in commercio

A beneficio di chi fosse interessato ecco una breve rassegna di calze a compressione attualmente in commercio, che a noi paiono particolarmente interessanti e che si possono acquistate direttamente online.

Come vanno indossate le calze a compressione

Nell’indossare le calze a compressione occorre attenersi scrupolosamente a quanto ci è stato indicato dallo specialista che ce le ha raccomandate, oppure alle indicazioni contenute nel foglietto illustrativo della loro confezione d’acquisto.

In alcuni casi potrebbe essere necessario tenerle addosso tutto il giorno, in alcuni altri di meno.

Questi tipi di calze, più che nella parte delle gambe più alta, dovrebbero far sentire la loro compressione maggiormente intorno alle caviglie.

Per ottenere i massimi benefici dal loro impiego, è necessario ovviamente saperle indossarle correttamente seguendo tutti i passaggi indicati dal loro produttore.

In genere, queste calze vanno indossate al mattino prima di alzarsi dal letto quando le gambe sono meno gonfie, facendo attenzione che non si ammassino o si raggrinziscano una volta sulle gambe.

Nel caso in cui, le prime volte in particolare, si dovessero avere delle difficoltà,

  •  prima di indossarle si può provare ad applicare sulle gambe una lozione: questa lozione va lasciata che si asciughi completamente prima di metterle,
  • si può anche provare con un po ‘di borotalco.

Bisogna poi ricordarsi,

  • di lavare le calze una volta al giorno con del sapone delicato (oppure come indicato dal loro produttore);
  • di sostituirle ogni paio di mesi o, comunque non appena si dovesse notare che quelle che stanno utilizzamdo stanno perdendo il loro sostengo.

Idealmente, si dovrebbero acquistare almeno due paia di calze, in modo da essere in grado di fare il cambio senza dover per forza lavare ed asciugare in fretta lo stesso paio per poi indossarlo il giorno dopo.

Note: (i) disponibilità e prezzo sono aggiornati al: 2019-11-16 at 02:15; (ii) Quando effettui un acquisto dopo aver cliccato un link sul sito, potremmo guadagnare una commissione.

L'autore

Aida Teresa collabora da anni esclusivamente con un ristretto e selezionato numero di pubblicazioni online. Questo le ha consentito di specializzarsi nella redazione di notizie e articoli sui temi della medicina, dello sport e della bellezza.
Articoli che ti potrebbero interessare
Corpo e viso

Poliestere: caratteristiche del tessuto, come lavarlo, domande frequenti

Fitness

Maglie termiche invernali: caratteristiche, consigli, le migliori